Home » Da Vedere » 6 film di Natale non banali che forse non avete ancora visto

6 film di Natale non banali che forse non avete ancora visto

In quest’atmosfera che ci piace molto, quella delle festività natalizie, tra una maratona di Harry Potter (chissà perché tutti la fanno ad autunno inoltrato) e una full immersion in una qualche nuova serie TV, vi proponiamo una lista di film di Natale non banale. Attenzione però, la lista in questione non conterrà il solito Mamma ho perso l’aereo, piuttosto che Una poltrona per due o Miracolo 34ª strada, in questo post vogliamo indicarvi sei film di natale leggermente diversi, per un Natale alternativo.

Leggi anche: i film di Natale che fanno più ridere. Ecco la nostra classifica

Iniziamo con una commedia romantica natalizia in puro e classico stile Netflix. Il film in questione si chiama Falling for Christmas ed è uscito da poco, quindi molto probabilmente ancora non vi è capitato di vederlo. Pellicola senza troppe pretese che segna il ritorno al cinema di Lindsay Lohan (ci chiediamo chi ne sentisse la mancanza), dove l’attrice interpreta una ricca ereditiera che dopo un incidente sulle piste da sci perde completamente la memoria. Completamente da sola e smarrita incontra Jake, un umile gestore di una baita che, assieme a sua figlia, si prenderà cura di lei. Tra i due inevitabilmente scatterà la scintilla.

Facciamo un bel passo indietro nel tempo e citiamo qualche film ambientato durante il periodo delle feste natalizie che forse non tutti hanno visto.

In ordine di anzianità il primo è per chi vuole cambiare completamente genere ed è un po’ stufo della classica commedia natalizia. Stiamo parlando di Black Christmas – Un natale rosso sangue, uscito nelle sale nel 1974. Questo film può essere considerato il capostipite del genere horror slasher (quei film in cui solitamente il cattivo è un pazzo omicida che va in giro con una qualsiasi arma affiliata a fare a fette la gente). In questo film (ne è stato fatto un remake nel 2006 e poi uno nel 2019), una pensione per studentesse in una tranquilla cittadina canadese viene presa di mira da un maniaco che chiama e terrorizza le ragazze con telefonate oscene e poi passa all’azione e le uccide. Ovviamente non vi sveliamo il finale.

A seguire, per chi desidera un po’ di azione segnaliamo Die Hard – Trappola di Cristallo. Questo film del 1988 ha lanciato la carriera di Bruce Willis come star degli action movie e ci sentiamo di collocarlo tra i film di natale alternativi almeno per un paio di motivi. Prima di tutto la storia si svolge interamente durante la Vigilia di Natale, in occasione dei festeggiamenti dell’azienda dove lavora la moglie del protagonista il poliziotto John McCLane, in più nel film ci sono tantissimi elementi che ricordano il natale, come gli addobbi, alcune canzoni natalizie fischiettate anche da uno dei personaggi. Ma forse la scena più iconica del film è quando McClane neutralizza un terrorista e lo rimanda dagli altri con un cappello di natale e la scritta sul maglione “adesso ho una mitragliatrice Ho-Ho-Ho!”. Insomma se dopo il lungo pranzo di Natale avete bisogno di un po’ di adrenalina potete tranquillamente cercare questo film e godervi sparatorie e battutacce da sbirro in salsa natalizia.

Chiudiamo questo viaggio nel tempo con un film del 1989, una commedia farsesca che fa parte di una serie di film con gli stessi personaggi principali. Il film in questione si chiama “National Lampoon’s Christmas Vacation – Un Natale esplosivo!” e parla dell’intenzione del protagonista Clark Griswold di passare un Natale perfetto insieme alla propria famiglia. L’uomo si fa prendere dall’ansia torturando moglie e figli con una serie di richieste riguardo le decorazioni, l’albero di natale e così via. Purtroppo però i suoi piani saltano e l’arrivo del cugino Eddie scatenerà una serie di eventi che culmineranno nel caos più totale.

Torniamo in epoche più recenti e segnaliamo Natale a 8 bit, un film uscito nel 2021 e che ancora non è disponibile sulle piattaforme streaming classiche se non acquistandolo (forse si può trovare su Sky visto che è una produzione HBO Max). La pellicola sicuramente farà breccia nei nostalgici degli anni’80 (soprattutto gli amanti dei videogiochi), perché la storia parla di Jake Doylem, un bambino di dieci anni che nella Chicago degli anni Ottanta, duranteil periodo natalizio, è deciso a tutti i costi a entrare in possesso di una console Nintendo prima di tutti gli altri.

Chiudiamo la nostra lista con un altro lungometraggio che ha decisamente poco in comune con i classici film di natale. Il genere è horror/fantastico e il titolo è “Trasporto eccezionale – Un racconto di Natale” (uscito nel 2010). La produzione è finlandense e la storia si basa sui miti precristiani del Nord Europa riguardo la figura di Babbo Natale. Ovviamente nessuno spoiler ma vi citiamo a grandi linee la trama. In un villaggio finlandese, principalmente abitato da cacciatori, cominciano a succedere strani avvenimenti, come sparizioni o la  brutale uccisione delle renne, dopo che una ditta di escavazioni riporta alla luce qualcosa da una vicina montagna. Il giovane Pietari, basandosi sui vecchi racconti, pensa che si tratti di Babbo Natale, ma non il gentile e paffuto anziano vestito di rosso, bensì una gigantesca, feroce e malvagia creatura.

Come sempre lasciamo lo spazio qui sotto per i vostri commenti. Fateci sapere quale altro film di natale poco conosciuto possiamo inserire nella nostra lista. E per non perdervi i nostri contenuti su film e serie tv, che escono principalmente su Paramount+, iscrivetevi al nostro canale Telegram dedicato.

Lascia un commento