Nuovo canale Mediaset gratuito sul digitale terrestre. Entro pochi giorni esordirà sul DTT free “Boing Plus”, rete televisiva che sostituirà sulla LCN 45, dove ora è trasmesso POP. La televisione di Sony si spegnerà insieme alla rete tv più adulta CineSony. Le due reti insieme costituivano il mini bouquet gratuito di Sony International in Italia. Paese dal quale Sony di fatto esce del tutto, dal punto di vista del mercato broadcasting.

Boing Plus, logo del canale
Boing Plus, canale sul digitale terrestre gratuito, edito da Mediaset e Turner. Dopo lo spegnimento di Pop, arriva Boing Plus.

Niente più televisione per Sony. Tanto più nel campo free to air dove l’affollamento non consente margini di manovra. Nel pay poi, neanche a parlarne. Sony continuerà ovviamente a rivendere i propri diritti cinema ma non produrrà canali, dopo il fallimento del network AXN scomparso da Sky. (Guarda le offerte Sky).

Boing Plus nuovo canale sul DTT free

Sul digitale terrestre Pop lascerà spazio ad un nuovo canale dedicato ai bambini. Del resto la LCN (la numerazione del telecomando) obbliga i broadcaster, su quelle posizioni, a trasmettere contenuti adatti ai più piccoli.

Ed ecco che al 45 arriva Boing Plus, rete sorella di Boing, televisione realizzata da Boing Spa, joint venture tra Mediaset e Turner. Un’alleanza di successo iniziata nel lontano 2004 e che ha portato Boing alla conquista assoluta del proprio target (ragazzi fino a 14 anni), ottenendo share attorno all’1%. Dati di tutto rispetto per un canale nativo digitale che tutto sommato costa anche poco.

Boing Plus canale 45 digitale terrestre

La programmazione di Boing Plus non dovrebbe distaccarsi troppo da quella del canale principale. Boing Plus programmerà quelle serie animate che attualmente non trovano spazio sulla rete principale, concentrandosi comunque sul medesimo target.

Per i più piccolini ricordiamo che Boing Spa, sempre sotto il controllo di Mediaset, già produce il canale televisivo Cartoonito.

Mediaset a tutto free

Canale 5, Italia 1 e Rete 4

Ormai il percorso di Mediaset è chiaro. La strategia cammina su due fronti: tv gratuita, in particolare con la tecnologia del digitale terrestre, dove Mediaset ha sempre regnato sovrana ed espansione in ottica paneuropea. Nelle scorse ore il Gruppo di Cologno Monzese ha annunciato l’acquisizione di poco meno del 10% di ProSieben, gruppo tedesco specializzato nella produzione di canali televisivi gratuiti.

Più canali in Italia e ovviamente più raccolta pubblicitaria. E uno sguardo all’Europa per costruire (o almeno contribuire alla costruzione) di un polo europeo della televisione free to air.

Addio quindi ai fasti del periodo Mediaset Premium. La pay tv non è più nelle strategie del gruppo, se non per la produzione di quella manciata di canali Premium confezionati e rivenduti a Sky.

Quella Sky che prima era un nemico ma che in questo scenario televisivo ormai completamente mutato, è di nuova alleata strategica.

Per restare sempre aggiornato sulle novità della televisione digitale e della telefonia, seguici anche sul Canale Telegram UpGo.news.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here