Dazn ha comunicato in queste ore un significativo miglioramento delle performance del proprio servizio di tv in streaming – almeno stando ai dati in possesso dell’azienda. Il tempo di buffering, ovvero del caricamento dei contenuti in diretta, si è in queste ultime ore notevolmente ridotto, migliorando quindi l’esperienza di visione. Meno blocchi con Dazn e maggiore fluidità. Si tratta di una comunicazione proveniente da Perform che si dice impegnata nel migliorare il servizio reso agli utenti italiani. Clienti appassionati di calcio che in queste ultime settimane hanno fatto la conoscenza della nuova tv online di Perform che da questa stagione si divide con Sky Italia i diritti per la trasmissione della Serie A TIM. Senza il canale Dazn, piaccia o no, non si può vedere tutto il campionato di calcio.

Dazn buffering
Dazn. Perform comunica buffering time dimezzato. Ma la tv continua a dare problemi. E gli appassionati di calcio non ne possono già più di Dazn.

Il calcio di Dazn si sta trasformando in un incubo

Una comunicazione che non arriva a caso e che cerca di calmare gli animi dei tifosi, inferociti da queste prime esperienze di visione di Dazn. Fino ad oggi Perform, la società che gestisce il brand Dazn, ha parlato di flussi enormi di iscrizioni, tali evidentemente da causare qualche problema di troppo. C’ è da chiedersi che tipo di riscontro si aspettavano quelli di Perform, dopo aver acquisito diritti (3 partite su 10) del massimo campionato italiano, in un Paese che praticamente vive sportivamente solo di calcio.

Per il momento le lamentele corrono sui social. Migliaia anche i meme ironici sulla pessima qualità di Dazn, sui suoi continui blocchi e sul buffering interminabile. Presto però, quando la prova gratuita di visione del servizio, della quale praticamente tutti stanno usufruendo (Dazn permette l’accesso gratuito per 1 mese) sarà terminata, potrebbero arrivare iniziative ben più serie. Richieste di rimborso e denunce delle associazioni dei consumatori.

C’ è già infatti chi si è mosso per chiedere l’intervento di Agcom e Lega Calcio. L’ offerta Dazn seppur allettante dal punto di vista del prezzo, non si può dire che stia entusiasmando i telespettatori italiani.

Dazn sceglie CR7 come ambasciatore del brand

Dazn però non intende fare passi indietro. I vertici di Perform sono sicuri di riuscire a superare questa fase difficile di startup. Del resto, grossi problemi tecnici vennero riscontrati anche negli esordi negli altri mercati dove Dazn si è lanciata. Il marchio infatti, opera già in altri Paesi, come ad esempio nella vicina Germania, detenendo per ciascun mercato, differenti diritti sportivi.

Per aumentare l’appetibilità del proprio marchio, Dazn ha scelto il protagonista assoluto del calcio mondiale e che ha da poco scelto di il palcoscenico della Serie A: Cristiano Ronaldo, il CR7 oggi top player della Juventus.

Cristiano Ronaldo rappresenterà Dazn in Italia e nel mondo, portando la bandiera della Serie A targata Dazn anche negli altri Paesi dove il marchio è presente. Il fuoriclasse della Juventus prenderà parte ad eventi ed iniziative speciali targate Dazn, per una collaborazione che durerà fino al 2021.

Non è nota la natura economica dell’accordo. Certo è che quei soldi sarebbero stati utilissimi anche per risolvere blocchi, buffering time inaccettabili e problemi tecnici. Le gesta incredibili di Ronaldo, potranno fare ben poco per risolvere i tanti limiti della piattaforma Dazn.

Il buffering time di Dazn peggiora su alcuni dispositivi

Logo DAZN

Abbiamo già scritto della compatibilità di telefonini, tablet e pc con Dazn. Stando alle prove dirette effettuate della redazione di UpGo.news, non tutti i device si comportano nella stessa maniera. Ragionamento che vale sempre e vale ancora di più nel caso di Dazn. L’esperienza di Dazn con Chromecast, abbiamo avuto modo di raccontarlo già in post precedenti, non è affatto tragica.

Diversa invece è la situazione per chi si connette a Dazn da computer (pc o Mac) con un normale browser. Effettivamente, utilizzando Dazn con i normali browser web la situazione è davvero tragica. Almeno per il momento. Noi continueremo a monitorare le prestazioni di Dazn, in attesa che la situazione migliori.

C’era davvero bisogno di due televisioni?

Dazn è stata una novità non apprezzata da tutti. Sopratutto da chi, precedentemente abbonato a Sky, ha dovuto digerire il fatto di non poter più vedere tutte le partite. A patto di non acquistare anche il ticket Dazn. C’era davvero bisogno, per il mercato italiano, di due soggetti diversi a gestire il calcio in tv? Porta davvero Dazn, più concorrenza e quindi beneficio per il consumatore finale?

Qual è la vostra esperienza con Dazn? Come vi trovate? Riuscite a vedere le partite senza problemi? Potete lasciare il vostro commento in fondo a questo post oppure utilizzare il Gruppo Facebook dedicato a DAZN.

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Claudia Metton Recent comment authors
più nuovi più vecchi più votati
Claudia Metton
Ospite
Claudia Metton

Dazn funziona malissimo e per questo motivo che ho scaricato il modulo per disdire Premium

Claudia Metton
Ospite
Claudia Metton

ottimo servizio di grande utilità