Non è facile fare televisione oggi in Italia, men che mai portare al successo un canale di sport in un’offerta già molto ampia e variegata tra canali in chiaro e soprattutto pay, ma se si ha davvero passione e interesse a far crescere, o come nel caso di Sportitalia, far rinascere un canale, anche il difficile mercato della tv free può portare al successo un progetto editoriale indipendente.

SportItalia canale
SportItalia. Dalla chiusura alla rinascita sul DTT sotto la guida di Michele Criscitello.

Sportitalia sembra uno di quei piccoli miracoli televisivi, sempre più rari, in cui un canale televisivo verso il fallimento rinasce diventando un piccolo punto di riferimento per gli appassionati sportivi, riuscendo ad uscire fuori da una difficile situazione finanziaria.

Oggi Sportitalia è visibile su digitale terrestre al canale 60 del telecomando, sulla piattaforma Sky al canale 225 e in streaming sul sito ufficiale www.sportialia.com con eventi in diretta, esclusive focalizzate molto sugli sport legati al territorio senza comunque tralasciare gli sport più famosi e conosciuti.

Una ricca programmazione di talk show e rubriche sempre più ricca e variegata che ha visto risalire gli ascolti in maniera promettente.

Quest’anno l’emittente diretta da Michele Criscitiello, socio alla pari con Tarak Ben Ammar entrato nel capitale sociale di Italia Sport Communication attraverso la sua Prima Tv spa, sta facendo registrare una media di 1,5 milioni di telespettatori quotidiani con picchi record in occasione delle dirette estive legate al calciomercato, numeri assai buoni che permettono di guardare al futuro con ottimismo.

L’obiettivo è investire in nuovi eventi sportivi in esclusiva focalizzandosi sugli sport meno conosciuti in Italia e meno seguiti da tutte le altre reti, una scelta senza dubbio coraggiosa ma che alla lunga paga.

Come dicevamo la competizione è ampia. Da una parte la pay tv di Sky e Mediaset Premium, fortemente focalizzata sugli eventi sportivi, dall’ altra la ricca proposta anche sul digitale terrestre gratuito dove, oltre a SportItalia, sono presenti le reti TopCalcio24 e RaiSport.

Infatti attualmente il canale trasmette in diretta e esclusiva tutti gli anticipi della Serie C e le migliori partite del campionato Primavera, l’offerta prosegue con l’acquisizione dei diritti di un pacchetto di partite della regular season della Serie A2 di basket maschile che segue quella della serie A femminile.

Guarda come vedere le partite su TimVision

Si prosegue quindi con il futsal, i motori con Nascar, Rally e Wrc, boxe, pallamano, hockey su ghiaccio e tennistavolo. Tutte queste federazioni hanno trovato in Sportitalia un valido alleato.

Leggi anche: offerte online Sky

Ecco in proposito il punto di vista del direttore di Sportitalia, Criscitiello:

Sicuramente sarebbe stato più comodo occuparmi solo della redazione ma, quando nel 2014 il presidente Ben Ammar mi ha affidato anche la gestione economica e la ristrutturazione del canale non mi sono tirato indietro.

Amo le sfide e amo ancor di più vincerle. In molti credevano ad una parentesi con la nascita di Gazzetta Tv sul 59 e noi eravamo la vittima sacrificale. Invece siamo contenti di aver ridato un lavoro a tanti giornalisti e tecnici che lo avevano perso come me nel 2013. Siamo credibili e i fornitori oggi vogliono lavorare con Sportitalia. La regola delle tre P funziona: pochi, puntuali e puliti. Abbiamo la fiducia di tantissime Federazioni e Leghe che si sono legate a noi per diversi anni per ottenere la giusta visibilità. E’ stata vincente la mossa di autoprodurci con mezzi di proprietà, in modo da poter risparmiare e migliorare la qualità. Il percorso di rinascita è ormai completato, di più sarebbe impossibile fare. La Serie A e la Champions League non le avremo mai, ma siamo soddisfatti di quanto oggi raccogliamo. Tiriamo fuori sempre giovani giornalisti bravi e preparati che poi hanno un gran mercato.

Un esempio di passione e di lotta alle sfide anche difficili da prendere ad esempio anche da altri. Notizie sulla tv

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here