Site icon UpGo Plus

Che succede se non pago il Canone RAI?

Quando si parla di canone RAI l’argomento è sempre un po’ spinoso, specialmente da quando l’importo da pagare è stato introdotto nella bolletta dell’energia elettrica, indipendentemente dal tipo di fornitore con cui si è stipulato il contratto. Ma cosa succede se non viene pagato? Si può non pagare? In questo breve post cerchiamo di fare il punto.

Prima di proseguire nella lettura vi ricordiamo che per restare aggiornati sui nostri contenuti a tema telefonia, fibra, pay tv e risparmio, il modo migliore è quello di iscrivervi al nostro canale Telegram.

Il canone Rai può essere tradotto in una tassa dovuta da chiunque possegga un apparecchio televisivo, ed è di fatto la principale fonte di finanziamento delle reti RAI. Si paga una volta all’anno e una sola volta a famiglia, con la condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione.

Come scritto ad inizio articolo, visto che molte persone in passato decidevano volutamente di non pagarlo, dal 2016 le cose sono cambiate. Attraverso quella che viene chiamata “presunzione di detenzione” appunto si presume che dove esista un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui una persona abbia la propria residenza anagrafica, ci sia un apparecchio televisivo e quindi si debba pagare il canone.

In questo caso i titolari dell’utenza elettrica pagheranno una volta all’anno e direttamente nella bolletta i 90 euro del canone.

Diciamo che con questo sistema praticamente quasi tutti pagano il canone tv, pure le persone che magari i canali Rai nemmeno li guardano. In teoria si potrebbe pagare la bolletta della corrente senza pagare il canone e il gestore non può procedere al distacco della fornitura in caso di mancato pagamento del canone RAI.

Ovviamente questo è possibile solamente se non avete come metodo di pagamento per la bolletta l’addebito diretto sul vostro conto corrente oppure se pagate la bolletta utilizzando app o comunque online. Se invece utilizzate un bollettino tradizionale, dopo aver inserito tutti i dati (beneficiario, numero di fattura, conto corrente) nel campo dell’importo mettete solamente quello dei consumi energetici, quindi sottraendo 90 euro dall’importo totale della bolletta.

Cosa succede quindi se l’abbonamento tv non viene pagato?

Coma anticipato il vostro fornitore di energia non può procedere al distacco della corrente se non pagate il canone Rai, al limite interviene l’Agenzia delle Entrate con relative sanzioni e interessi. Nello specifico si rischia una multa dai 200 ai 600 euro e verrà inviata la famosa cartella dell’Agenzia entrate-Riscossione (l’ex Equitalia).

Chiudiamo infine ricordando che in alcuni casi si può chiedere un esonero. Ad esempio gli over 75 con determinate condizioni di reddito, oppure bisogna comunicare che non si possiede un televisore con un’autodichiarazione, ma in questo caso bisogna essere consapevoli che si può essere soggetti a verifiche.

Exit mobile version