Home » UpGo Tv » Dazn » Dazn, disconnessione e cambio password

Dazn, disconnessione e cambio password

Dazn disconnessioni

La nota piattaforma inglese torna sotto i riflettori per una mail inviata in questi giorni ai propri utenti. A quanto pare DAZN ha comunicato agli iscritti un cambio di password forzato (e quindi una disconnessione) in tutti quei casi dove sono stati notati degli accessi non consentiti dai Termini e Condizioni di utilizzo del servizio. Questa disconnessione DAZN è stata programmata proprio a ridosso del finale di campionato, che quest’anno è più acceso del solito.

La disconnessione da tutti i dispositivi e quindi l’obbligo al cambio password, per la piattaforma streaming, è messa nell’ottica di tutelare e proteggere l’utente poiché, notando questi accessi da posti differenti, l’account potrebbe essere stato sottratto senza volerlo.
Nella mail che è arrivata DAZN non spiega come sia arrivata a prendere questa decisione, ma è facile credere che la piattaforma abbia fatto una semplice verifica degli IP connessi ad uno stesso account, rilevando gli accessi non consentiti perché avvenuti tra due utenti da due abitazioni differenti.

Leggi anche: condividere account Dazn si può fare? e quante persone possono condividere l’account di Dazn

Certo una volta cambiata la password si può nuovamente comunicare a qualcuno le nuove credenziali, ma se questa procedura diventasse automatica e ogni volta che viene rilevata una connessione da più posti con IP diversi si attuasse questa disconnessione, la cosa diventerebbe molto fastidiosa.

Poco tempo DAZN, proprio per disincentivare questa pratica di sharing, ha proposto una nuova offerta, ossia uno sconto del 50% per tre interi mesi. Una sorta di invito a tutti gli utenti per abbonarsi in maniera regolare ad un prezzo più che sostenibile per vedere la fine del campionato, senza quindi chiedere a parenti o amici le credenziali per godersi le ultime partite.

Una mossa decisamente forte da parte di DAZN e che, anche se non viene detto in maniera esplicita, pensata e voluta per combattere la pirateria. Il tutto ben confezionato e inattaccabile perché rientra perfettamente nei poteri dell’operatore.
Nella mail che è arrivata si legge testualmente che questa operazione si è resa necessaria a seguito di “verifica che ci sono diverse persone che accedono all’account da posti differenti, e visto che l’account potrebbe essere stato “sottratto” senza volerlo per proteggere l’utente si è deciso di sconnettere tutti i dispositivi e di obbligare ad un cambio password“.

In molti credono che dietro questa decisione ci sia TIM, il partner commerciale e tecnico di DAZN che, dopo aver effettuato grandi investimenti per l’operazione della Serie A in streaming, ha recentemente mosso critiche proprio verso la piattaforma, accusandola di non aver fatto abbastanza per contrastare il fenomeno della pirateria.
Proprio questo motivo avrebbe contribuito al raggiungimento di scarsi risultati economici, o perlomeno molto inferiori rispetto a quanto si prospettava.

Le mail inviate da DAZN in questi giorni potrebbero quindi essere una prima riposta proprio alle critiche mosse da TIM.

Si attendono comunque nei prossimi giorni gli sviluppi di questa vicenda.

E voi? Siete utenti Dazn a cui è arrivata questa mail? In caso affermativo continuerete a condividere il vostro account? Fatecelo sapere nel box dei commenti qui sotto.

Lascia un commento