Tv » Blog Pay Tv » Dazn » confronto Dazn TimVision

Dazn o TimVision? A cosa mi abbono per vedere le partite di Serie A?

Dazn o TimVision + Dazn?

Solo Dazn o TimVision più Dazn? Ce lo state chiedendo in tantissimi in queste ore e quindi oggi su UpGo abbiamo deciso di avventurarci in un nuovo confronto. Perché chi vuole vedere le partite in streaming è sicuramente indeciso – magari anche un po’ disorientato – da una doppia offerta: quella di Dazn e quella di Dazn dentro TimVision, la quale, poi, aggrega a sua volta anche altri contenuti tra i quali quelli di Infinity. Tutto troppo complicato? Forse. E noi siamo qui per questo. Per cercare di farvi capire qualcosa nella giungla delle offerte streaming, come sempre, molto semplicemente, condividendo con voi la nostra opinione. Assolutamente nostra e quindi squisitamente soggettiva.

Prima di iniziare vi ricordiamo che potete seguire UpGo e commentare i nostri post sul nostro Canale Telegram, disponibile cliccando qui. Grazie al Canale Telegram riceverete le notifiche di nuovi post ma soprattutto potete commentare e discutere con altri follower. Se avete, alla fine della lettura di questo post, altri dubbi, potete condividerli sul Canale. Quindi seguiteci anche lì.

In questo post facciamo una sorta di confronto tra Dazn vs TimVision + Dazn. Nei giorni scorsi, se vi interessa, abbiamo pubblicato altri approfondimenti su questo tema, tra i quali: come abbonarsi a Dazn, come attivare Dazn, come vedere il calcio su TimVision e abbiamo condiviso la recensione completa di Dazn.

Le due offerte

Da una parte c’è da Dazn, dall’altra, super pubblicizzata, l’offerta Tim che per quanto riguarda la televisione utilizza il marchio TimVision. Si tratta di un progetto che, a nostro modo di vedere, può dirsi più che riuscito. Tim ha dimostrato di credere e saper investire nella diversificazione televisiva. Tra i tanti progetti di questo tipo nati negli ultimi anni, alla fine quello della televisione di Tim è l’unico sopravvissuto degnamente. Decisamente è andata peggio a Vodafone Tv, Fastweb Tv e Tiscali Tv, giusto per citare altri tre competitor.

Tim ha capito benissimo che dietro il ruolo di aggregatore di contenuti c’è un potenziale ed enorme business. Perché se la televisione o più in generale l’intrattenimento si spostano totalmente su piattaforme online nasce anche una nuova esigenza: quella di avere un unico fornitore di servizi. E chi meglio della propria compagnia telefonica, così da avere, sulla “bolletta” tutti i costi dell’internet di oggi che non è più solo navigazione ma è anche accesso a contenuti premium. Film, serie tv e appunto, come in questo caso, partite di calcio.

L’aggregatore TIM

Tim struttura un’offerta calcio senza aver acquisito direttamente i diritti. Lo fa quindi, aggregando, mettendo insieme le proposte delle varie piattaforme e di fatto rivendendo l’accesso a queste. L’utente ha il vantaggio di avere tutto dentro un unico conto, di poter attivare tutto usando un unico referente, di avere l’assistenza del proprio gestore telefonico per qualsiasi cosa non funzioni a dovere.

Tim ci guadagna, ovviamente. Introiti diretti ma soprattutto un aspetto di fondamentale importanza per una compagnia telefonica che oggi opera in un mercato super concorrenziale: la fedeltà. Avendo con Tim un po’ tutto, sarà più difficile separarsene. Telefono di casa, magari anche la sim del telefonino, il calcio, l’accesso alle serie di Netflix e ai film. Insomma, abbandonare Tim, pur volendo, per un sottoscrittore di questo tipo rischia di diventare un evento traumatico. E come spiegheremo tra poco, è sicuramente questo l’aspetto che ci convince meno.

Libertà totale con solo Dazn

Libertà totale Dazn

Lo diciamo subito chiaramente: la via dell’abbonamento diretto a Dazn ci piace di più. Inutile ridirlo forse ma meglio stare sicuri: è solo la nostra, personale opinione. Come sempre qui su UpGo diciamo la nostra su prodotti e servizi, cercando di darvi qualche dritta utile. Ecco per quanto riguarda il calcio in streaming, alla fine, abbonarsi direttamente a Dazn senza passare per TimVision ci sembra la strada migliore. Non direttamente dal punto di vista economico quanto per la libertà conservata.

Dazn funziona, dal punto di vista della sottoscrizione e dei rinnovi, esattamente come Netflix. Un altro mondo rispetto alla pay tv tradizionale. Niente lunghi contratti, zero vincoli, niente raccomandate da dover mandare in caso di disdetta. Per disdire Dazn basta semplicemente non rinnovare, andando sul sito della piattaforma. Si tratta quindi di un abbonamento super light. Anche perché, la libertà del rinnovo mese per mese, con Dazn è ancora più strategica che con Netflix. Il campionato e più in generale gli eventi calcistici non durano mai 12 mesi. E magari potete prendervi qualche settimana di pausa per risparmiare sul costo d’abbonamento.

Avere la sottoscrizione direttamente con Dazn, senza passare per l’operatore telefonico ci fa sentire, a nostro modo di vedere, più liberi e capaci di scegliere di volta in volta gli abbonamenti che vogliamo mantenere attivi, dosando per bene i fornitori del nostro intrattenimento domestico.

Posso mettere in stop l’abbonamento con Dazn?

Fermare abbonamento Dazn

Certo, come detto, si può fare. Mettere per un periodo in pausa l’abbonamento a Dazn è semplicissimo. Basta disdire il servizio con un click per poi riattivarlo quando più si desidera, sempre con un click. Dimenticatevi scontistiche da restituire, postille da rispettare e asterischi non visti. Dazn è chiara e limpida. Semplice da utilizzare. Fare lo stesso giochino con Tim ci sembra invece, più difficile. Quindi scegliendo la combo, ad esempio, TimVision + Dazn + Infinity andrete comunque ad attivare un pacchetto calcio da un certo punto di vista è più simile a quello della classica televisione a pagamento. Sicuramente più vincolante. Quindi, al netto degli sconti che offre Tim per la combo, sicuri sia davvero così conveniente?

Dall’altra parte, come già accennato, Tim gioca tutta la partita sulla comodità dell’avere un unico solido referente.

La comodità di TimVision

Tim aggrega e come detto lo fa con intelligenza. Fiore all’occhiello dell’offerta è il modem Tim, furbamente chiamato “Wifi Serie A Tim”. Perché Tim, lo ricordiamo, è anche lo sponsor che compare da anni nel nome del massimo campionato italiano di calcio, che si chiama appunto Serie A TIM. Collegato alla televisione, questo speciale modem pensato apposta per il calcio in streaming, permette da un’unica interfaccia di collegarsi sia all’app Dazn (per la Serie A) che a quella Infinity Plus (per la Champions League). Significa che con questo unico oggetto e con un unico abbonamento è possibile guardare praticamente tutto il calcio che conta.. Ed in più, l’offerta calcio tramite TimVision consente comunque di accedere all’offerta “base” di TimVision, con film e serie tv trasmesse direttamente dalla piattaforma Tim. Non c’è tantissima roba, però qualche contenuto carino si trova. Ad esempio il gioiello seriale “The Handmaid’s Tale”, trasmesso in Italia proprio da TimVision.

E se mi abbono direttamente a Dazn come faccio a vedere le partite in tv?

Come guardare Dazn sulla televisione

Abbiamo scritto un post specifico dedicato a questo argomento: come guardare in tv le partite di Dazn. Se volete andatelo a leggere ma in soldoni vi diciamo che il nostro modo preferito di guardare Dazn bypassando TimVision è l’oggettino inventato da Google che si chiama Chromecast. La Google Tv di fatto permette di rilanciare praticamente qualsiasi programma dallo smartphone o dal computer direttamente sul tradizionale tv di casa. Costa poche decine di euro ed è necessario che il vostro tv abbia una presa HDMI (tranquilli, praticamente tutti i tv ne hanno almeno una). Google Chromecast si può comprare online direttamente qui.

Chromecast trasmette tranquillamente anche Infinity+. Quindi può sostituire in pieno il modem TimVision, lasciando però come detto a voi la libertà di disattivare ogni singola sottoscrizione e di cambiare i vostri abbonamenti, senza dover passare per il gestore telefonico.

Speriamo di essere stati chiari e di avervi dato qualche spunto ulteriore per la vostra scelta tra Dazn e TimVision per guardare la Serie A di calcio. Sicuramente abbiamo provato a raccontarvi davvero la nostra opinione. E come sempre, qui su UpGo, cerchiamo di tenere aggiornati i nostri contenuti. Aggiorneremo quindi periodicamente questa guida arricchendola di nuove informazioni utili. Ora però la parola passa a voi: meglio TimVision o Dazn? Quale scegliere? Diteci la vostra nello spazio commenti qui sotto. Vi ricordiamo che qui su UpGo.news potete commentare senza alcuna registrazione.

13 commenti su “Dazn o TimVision? A cosa mi abbono per vedere le partite di Serie A?”

  1. Sono abbonato dazn 19.90,è vero che timvision allo stesso costo vedi serie A e champion?
    Per la champion penso a infinity+
    Che ne pensi?

    Rispondi
  2. Sono già abbonato a tim vision da 3 anni e mi sono trovato bene. Ho il modem Tim. Se sottoscrivo il pacchetto combo devo anche cambiare il modem?

    Rispondi
  3. Tim dice che con il decoder si è sicuri di non perdere la connessione, che invece non sarebbe garantita con DAZN….
    È vero ?

    Rispondi
  4. Ottima recensione, precisa e molto obiettiva. Come cliente tim ero molto indeciso perché avere tutto in un’ unica soluzione mi tentava molto ma la libertà di decidere, anche se può costare qualcosa in più, vale di sicuro la maggior spesa.

    Rispondi
  5. Decisamente DAZN direttamente… come ho fatto. Niente vincoli e niente confusione. A me interessa il calcio e troppe cose insieme sono difficili da gestire, contrattualmente parlando e anche tecnologicamente.

    Rispondi
  6. In effetti la tv di timvision non è un granché, forse meglio dazn direttamente. Così come le altre piattaforme sportive. C’è più libertà e meno dipendenza dal gestore TIM che non è proprio il massimo della vita… Provate a chiamare il 187..un miracolo se risolvono i vostri problemi, esperienza diretta.. Credetemi

    Rispondi
  7. Per una persona in possesso di una tv non smart l offerta timvision è la più conveniente,oltre per il prezzo anche per i contenuti che offre.inoltre il decoder offerto permette all utente nel prossimo anno di non andare incontro ad altre spese nel passaggio al dvb t2. Alla fine dell’offerta puoi optare solo per dazn e infinity+disdicendo il contratto ma restando sempre cliente tim per poter utilizzare il decoder
    .

    Rispondi

Lascia un commento