Fox Life e Man-ga

Fox Life e Man-ga non si vedono più su Sky. Si tratta di due canali storici, molto amati dal pubblico della televisione a pagamento. Il primo, Fox Life, è il canale del Gruppo Fox Italy declinato per un pubblico femminile. Trasmetteva serie televisive e a differenza degli altri “fratellini” del brand Fox, ha ospitato diversi format di genere diverso dalle serie tv e anche alcune autoproduzioni italiane.

Su Fox Life ha trovato fortuna il genere factual, con qualche innesto di reality come ad esempio lo show “Il Contadino Cerca Moglie”, programma televisivo poi passato anche sulla televisione generalista.

Man-ga è invece un marchio televisivo gestito da un editore sicuramente più piccolo: la Yamato Video, azienda di distribuzione di contenuti specializzata in animazione nipponica. È proprio ai cartoon del Sol Levante che era dedicato Man-ga. Ma perché parliamo di queste due reti televisive al passato?

Fox Life e Man-ga, canali spenti

Perché sia Fox Life che Man-ga sono stati spenti il 1 luglio 2020 sulla piattaforma Sky. Poco dopo la mezzanotte, sugli schermi degli abbonati alla televisione a pagamento è arrivato l’inesorabile cartello che decreta la fine delle trasmissioni.

I canali continueranno a trasmettere da qualche altra parte? No. Almeno per il momento. I progetti sono di tutt’altro tipo, sia per gli editori che per la piattaforma Sky. E in questo brevissimo post cercheremo di spiegarvi cosa ha portato alla chiusura di questi canali televisivi.

In realtà, oltre a Fox Life e Man-ga dal 1 luglio 2020 sono chiusi anche Dove e Lei del gruppo RCS (Cairo Editore) ed è stata rinominata l’intera offerta cinema di Mediaset Premium.

Se questo genere di articoli ti interessa, non dimenticare di iscriverti al nostro Canale Telegram.

Perché Fox Life ha chiuso?

Fox Life logo del canale

Fox Life è parte del gruppo Fox, acquisito ormai da tempo dal gruppo Disney. Questo ovviamente ha completamente stravolto i rapporti diplomatici tra la Fox e Sky (ora in mano al gruppo internazionale Comcast). Mentre prima, anche in Italia, Sky e Fox erano sorelle, oggi sono agguerriti concorrenti.

Disney infatti, oltre a possedere il marchio Fox, gestisce la piattaforma Disney Plus. Ed è proprio su quella che orienta oggi buona parte dei propri sforzi produttivi. In questa nuova ottica, potemmo dire che, Disney Plus raccogliendo abbonamenti direttamente, è un concorrente diretto di Sky e quindi non ha più voglia di rivendergli canali e diritti televisivi.

Almeno in parte. Disney Plus effettivamente è una piattaforma di internet tv prevalentemente dedicata ad un pubblico family, quindi alcuni contenuti delle reti Fox comunque non riuscirebbero a trovare spazio su Disney Plus. Ciò detto le relazioni tra le due aziende sono meno amichevoli e tra concorrenti è difficile fare affare e quindi, la licenza per la diffusione del canale, non è stata rinnovata.

Niente più Fox Life su Sky mentre continueranno ad essere trasmesse le reti Fox e Fox Crime. Per Fox Life nessuna nuova destinazione. Semplicemente il canale, nato il 13 maggio 2004, cessa di esistere. Tra le proteste degli abbonati Sky che probabilmente non hanno preso bene la notizia.

Perché Man-ga ha chiuso?

Man-ga canale tv logo

Anche Man-ga della Yamato Video ha quindi chiuso il 1 luglio 2020, a 10 anni esatti dalla sua nascita (il primo luglio 2010). Dieci anni fantastici, spiega l’editore che saluta il pubblico della rete televisiva con un video omaggio su YouTube.

Su Facebook il team che gestisce il canale sembra invece possibilista circa una futura riapertura della rete. Ecco il post pubblicato a poche ore dall’interruzione del segnale tv:

Post Man-Ga Tv

Ci rivedremo presto dove? Non è dato sapere. Sicuramente però la Yamato Video è molto attiva con diverse partnership con emittenti tv e piattaforme. Quindi i cartoon trasmessi da Man-ga ritroveranno sicuramente casa ma probabilmente sparpagliati su diversi media. Yamato Video peraltro nutre costantemente anche un canale YouTube che a questo punto potrebbe arricchirsi di nuovo materiale prima veicolato in esclusiva sulla rete Sky.

Anche la dipartita di Man-ga ha provocato la protesta di molti abbonati Sky, stufi delle continue chiusura di canali storici. Ma dietro questi tagli c’ è una precisa strategia di Sky che sta, piano piano, cercando di diversificare il proprio business.

Ne parliamo in queste ultime righe del nostro post.

Perché Sky chiude i canali

Sky, diciamoci la verità, sta un po’ cambiando mestiere. Non sta a noi qui, dire se sia giusto o meno. Ma di fatto con il lancio di Sky Wifi l’azienda diventa anche una compagnia telefonica e si occupa non solo di contenuti ma anche di veicolare e aggregare. In pratica Sky sta cercando di trasformarsi in un punto di riferimento per l’intrattenimento giocando sia il ruolo di editore che di distributore.

Per questo oggi Sky è un ecosistema che sviluppa propri brand (Sky Sport e Sky Cinema sono sicuramente i più prestigiosi) ma contiene e abbraccia anche Netflix e Dazn, fornendo all’utente la comodità dell’unica bolletta e dell’unica interfaccia tecnologica.

In questa transizione tra diversi modelli di business, Sky ovviamente taglia i rami meno fiorenti, quelli gestiti da editori terzi che fino a qualche anno fa erano il valore aggiunto della televisione a pagamento e che oggi invece sono evidentemente la parte percepita come sacrificabile.

Sky punterà quindi sempre di più sul contenuto autoprodotto, sui propri canali e sulle alleanza con le grandi piattaforme. Per questo, alla chiusura di questi canali probabilmente non seguirà l’arrivo di nuove reti. Sky proseguirà lavorando su contenuto pregiato ma disperso in un numero più esiguo di reti televisive, possibilmente possedute dalla stessa Sky.

Il numero totale di canali è quindi in netta diminuzione ma non è detto che il valore complessivo del parco contenuti, alla fine, ne risenta più di tanto.

Le offerte di Sky, aggiornate, se volete potete trovarle in questa nostra pagina interamente dedicata.

Ora, come sempre, spazio alle vostre opinioni e alle vostre domande. Eravate dei fan di queste reti televisive? Pensate che l’offerta Sky si impoverisca fortemente con la chiusura di Man-ga e Fox Life? Credete che la strategia di Sky di puntare sulla diversificazione sia vincente?

Fateci sapere cosa ne pensate usando lo spazio commenti proprio qui sotto.

Leggi anche: che fine ha fatto Disney Channel?

3 commenti

  1. Sky ormai ha fatto il tempo suo, nel 2017 ha già licenziato oltre 200 dipendenti e chiusa la sede di Roma, ha chiuso oltre 20 canali in un anno, rischia durissimo con i diritti del calcio e ora crede di poter riprendersi nel mondo della telefonia ( con prezzi e contenuti assurdi ). Fine dei giochi entro 6 mesi…….

  2. Grazie dello spazio concesso.- Mi chiedo se fosse possibile promuovere una class action legata al fatto che l’abbonamento Sky viene sottoscritto e pagato in relazione a un’offerta esistente al momento della sottoscrizione.- Dopo 10 anni che paga 100 euro al mese per vedere i canali (certi canali trasmessi sulla piattaforma Sky) me li vedo ridurre proprio nelle programmazioni che seguivo.- Mi aspetterei a questo punto una riduzione del canone.-
    Ditemi dove sbaglio.-
    Grazie

  3. Semplicemente si può abbandonare Sky
    L’offerta non è più conveniente non è più qui chi non è contento abbandona
    Poi inserendo nuovo etica delle conclusioni fino al punto magari di chiudere anche Sky

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here