Notizia bomba in queste ore. Tanto importante che qualcuno ha pensato ad un pesce d’aprile. In realtà, è tutto vero. E la notizia coglie di sorpresa anche gli analisti più attenti. Mediaset e Sky Italia si alleano sulla pay tv. Un percorso abbastanza rapido che di fatto segna la pace tra i due broadcaster e la nascita di un’offerta unica di tv a pagamento.

Pier Silvio Berlusconi contro Sky
Finisce la lunga guerra tra Mediaset e Sky. Il Biscione accetta di lavorare per Sky e gli fornirà canali e piattaforma. Sky a giugno 2018 sbarcherà anche sul digitale terrestre con una pay tv “light”.

Unica pay tv in Italia con Mediaset Premium e Sky Italia finalmente convolate a nozze. Per il momento è stato siglato un proficuo fidanzamento che vedrà praticamente da subito uno scambio di canali. Mediaset di fatto farà l’editore per Sky. Finiranno su Sky quindi i canali di cinema Premium Cinema, Premium Cinema 2, Premium Cinema Emotion, Premium Cinema Energy, Premium Cinema Comedy e quelli di serie televisive Warner Joi, Premium Action, Premium Stories e Premium Crime.

I canali di Premium arrivano su Sky Italia

Quindi i canali serie e cinema di Mediaset, arriveranno sul satellite di Sky, inclusi nei pacchetti basic e cinema. Nessun costo aggiuntivo, comunicano da Sky. Restano fuori i canali sport di Mediaset. L’offerta calcio sarà quindi interamente gestita dalla pay tv sat.

Sky sbarca sul DTT italiano

La notizia forse più succulenta riguarda Sky, per la prima volta, sul digitale terrestre italiano. Arriverà a giugno e sarà una mini-pay-tv (vista la limitatezza dello spazio nei multiplex). Ci sarà il meglio di Sky, sia sul fronte intrattenimento che su quello calcio. Quindi immaginiamo qualcosa tipo SkyUno, Sky Cinema 1, Sky Sport 1, Sky Atlantic, Fox, Fox Crime. Insomma i migliori canali della pay tv di Sky che da giugno saranno visibili anche nella nuova offerta digitale terrestre.

> GUARDA LE OFFERTE SKY DI OGGI >

Ovviamente bisognerà capire quali saranno poi le offerte commerciali di questa nuova versione light di Sky sul digitale terrestre e conoscere tecnologie e decoder per la veicolazione dei contenuti. Insomma, i punti poco chiari sono ancora molti. Quello che è certo è che ormai, di fatto, anche l’ Italia si appresta ad avere un’unica, forte, pay tv, presente sul maggior numero di piattaforme disponibili.

1 commento

  1. Gentilemnte esiste un link per caricare una lista canali sia RAI che MEDIASET funzionante? Solitamente se si vedono i Rai non si vedono i Mediaset e viceversa.

Lascia un tuo commento