Netflix acchiappa tutto e negli ultimi mesi titoli ghiotti e interessanti per gli appassionati di anime giapponesi. L’Italia è da sempre grande terra di spettatori di questo genere e anche a livello globale stiamo assistendo ad una riscoperta del genere. Non può il gigante dello streaming non tenerne conto ed è la volta quindi dei mitici e mai dimenticati Cavalieri dello Zodiaco.

Netflix Cavalieri dello Zodiaco
Tornano su Netflix i Cavalieri dello Zodiaco. L’ anime cult anni ’80 in un remake prodotto dalla piattaforma streaming.

Un remake in computer grafica della serie di grande successo degli anni ’80. Il titolo è Knights of the Zodiac: Saint Seya. Prossimamente sono in arrivo anche altre produzioni dedicate al genere.

Saint Seya trae ispirazione dal famoso manga di Masami Kurumada e racconta le vicende di giovani guerrieri denominati Cavalieri, protettori della reincarnata dea greca Athena. I fatti si svolgono ai giorni nostri per un totale di 12 episodi.

I fantastici cavalieri indossano una potente armatura che richiama la costellazione dello Zodiaco e affiancano Athena nella sua battaglia secolare contro i malvagi dei dell’Olimpo.

La serie continuerà ad essere prodotta dalla Toei Animation, che già detiene i diritti delle serie originali, mentre il cast creativo include il regista Yoshiharu Ashino, il character design Terumi Nishi e lo story editor Eugene Son (Ben 10).

Netflix punta ancora sulle anime. Le opere in arrivo

Di recente presso l’Anime Slate tenuto da Netflix a Tokyo sono state annunciate inoltre Cannon Busters di LeSean Thomas (Children of Ether); Devilman Crybaby, basata su un’idea di Go Nagai e diretta da Masaaki Yuasa; B: The Beginning di Kazuto Nakazawa e Yoshinobu Yamakawa; Sword Guy: The Animation, scritta da Toshiki Inoue; A.I.C.O. Incarnation dello studio dietro Fullmetal AlchemistLost Song con Yukari Tamura e Konomi Suzuki; la serie in stop-motion Rilakkuma Series (titolo provvisorio); Baki, basata sul popolare manga omonimo di Keisuke Itagaki; Kakegurui, basata sul manga di Homura Kawamoto e Toru Naomura; Fate/Apocrypha di Yoshiyuki Asai; e Children of the Whales di Kyohei Ishiguro.

Quindi un parco titoli molto vasto che arricchirà ulteriormente i contenuti già molto diversificati della piattaforma che mira ad allargare il suo pubblico a tutte le fasce di età. Tutte le notizie su Netflix

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here