Non ce la fa La7 a scrollarsi di dosso l’ immagine di tv fatta di sola politica. E alla fine, i due nuovi innesti della rete di Cairo, non hanno funzionato, registrato share molto al di sotto della media di rete. Ridotto a dieci puntate Bianco e Nero e rimandato a giugno Eccezionale Veramente.

La7 sospende Bianco e Nero ed Eccezionale Veramente
La7. Share troppo bassi. Sospesi i programmi Bianco e Nero ed Eccezionale Veramente.

A confermalo è stato poche ore fa lo stesso Cairo e più in basso in questo post trovate le sue parole. A dire la verità però in questi ultimi due mesi, è stata tutta la rete a soffrire. Cali di ascolti ovunque. E prevedibili. Visto il clima vagamente più disteso e spiccatamente più noioso della politica italiana. La7 funziona solo quando il clima è bello accesso, come è stato nel periodo a ridosso del referendum.

La7 e referendum. Vince Enrico Mentana

LA7 Auditel. Senza politica il canale non funziona

La7 con Mentana e compagnia, vive e arde di leader forti che dividono. Gode con Matteo Renzi e vivacchia, male, con il tranquillo Paolo Gentiloni. E’ un pubblico, quello de La7, per ammissione dello stesso Cairo, ossessionato dalla politica e che proprio non riesce a riconoscere alla rete un ruolo generalista. Anche la cronaca di Bianco e Nero non ha funzionato, come già accadde per l’ esperimento di Salvo Sottile.

Men che meno una specie di talent show, a basso costo, come Eccezionale Veramente che anche l’ anno scorso non ha brillato e che è stato poi inspiegabilmente rinnovato per questa nuova, ancor più debole, edizione. Le puntate sono già state registrate e Cairo non vuole proprio buttarle nel cestino. Per cui lo show comico continuerà ad andare in onda ma nel periodo poco interessante di giugno. Bianco e Nero sarà invece ridotto a dieci puntate, decretandone quindi la fine entro un paio di settimane.

A novembre, lo ricordiamo con questo post, La7 aveva raggiunto il traguardo record con il sorpasso di Rete4. E sembra passato un secolo.

Ecco le parole dell’ editore di La7, Urbano Cairo:

“Si dimostra ancora una volta che La7 rigetta le trasmissioni di cronaca. Quando ci avevamo provato con Linea Gialla, condotto da Salvo Sottile, pensavo che magari il programma fosse stato concepito male. E invece adesso c’è la conferma che la cronaca non è proprio nel dna di La7, abbiamo un pubblico di target troppo alto che snobba e non apprezza questo tipo di argomenti”.

1 commento

  1. Non è che la 7 è un canale di politica, ma è la trasmissione di Abatantuono che sarebbe una bella novità, ma ci sono i concorrenti che non sono comici. Fanno concorrere il primo che passa per la strada. Senza prima valutare chi concorre. Alla fine la trasmissione diventa demenziale senza senso.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here