Se parliamo di innovazione digitale non possiamo non tenere conto anche della televisione italiana che affronterà nuove sfide per il futuro per adeguarsi ai nuovi linguaggi ma sopratutto alle nuove modalità di fruizione. E al centro di questo processo di forte cambiamento, vuole restare, nonostante le difficoltà, Mediaset.

Mediaset Enabler 2.0
Mediaset presenta Enabler 2.0. La tv del futuro. Interattiva e always on.

Oggi a faticare sempre di più è il concetto di tv tradizionale, con palinsesti rigidi e senza l’ interazione della rete internet. Negli ultimi cinque anni le smart tv hanno invaso le case degli italiani.

La tv del futuro è soprattutto ibrida e interattiva, costantemente connessa e aggiornata con nuove applicazioni e servizi. Di questo ed altro si è parlato nella sesta conferenza annuale dell’Associazione HbbTv insieme con l’Associazione HD Forum Italia, tenutasi il 17 e 18 ottobre scorsi presso l’Auditorium Antonianum.

All’incontro era presente anche Mediaset che ha presentato la sua idea di tv del futuro, un futuro che comincerà a vedersi già da giugno 2018.

La tv italiana si prepara ad affrontare le nuove sfide dell’ambiente digitale contemporaneo, diventando ibrida e interattiva. Se n’è discusso durante la sesta conferenza annuale dell’Associazione HbbTV, organizzata con il supporto dell’Associazione HD Forum Italia (Hdfi) il 17-18 ottobre a Roma presso l’Auditorium Antonianum di Roma.

La tv del futuro quindi si integra alla perfezione con tutti gli altri device e sarà sempre più simile al web integrando i servizi on demand sempre di più. Grazie alle tecnologie di ultima generazione come HbbTV2 che si basa sul linguaggio web HTML 5.

Per l’occasione è stata annunciata anche l’uscita del libro Ultra HD Book 1.0, un vero e proprio vademecum con tutte le specifiche della tv 2.0.

Mediaset presenta Enabler 2.0

In questo scenario ricco di novità e di possibilità si è inserita anche Mediaset che ha ufficialmente presentato la nuova piattaforma Enabler 2.0 che consentirà con il telecomando di rivedere un programma già iniziato, interromperlo, ricevere contenuti extra grazie alla connessione internet relativi ai programmi in onda. Oltre alla library completa delle puntate precedenti.

Navigazione in tempo reale all’interno dei programmi televisivi da un apposito menu interattivo. Questi nuovi servizi partiranno da giugno 2018 con le app di Tgcom24, Sport Mediaset e Meteo.it ma si svilupperanno poi sempre di più a tutti gli altri canali dell’offerta Mediaset del digitale terrestre. Tutte le notizie sulla tv

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here