Sul digitale terrestre arrivano Mediaset Extra 2 e Boing Plus

Il digitale terrestre, da diversi anni affollatissimo di canali, continua a perdere diversi importanti. Reti televisive vecchie e nuove, forse troppe e forse un po’ tutte uguali tra loro. Capita quindi che un canale dedicato al cinema come Cine Sony esca di scena e che un canale per bambini e ragazzi come Pop segua la medesima sorte.

Canali come dicevamo un po’ troppo simili tra loro che finiscono per perdersi nella lunga numerazione del digitale terrestre dove se riesci ad “acchiappare” un numero comodo sul telecomando sei già fortunato.

Nuovi canali Mediaset Extra 2 e Boing Plus

Intanto in questo marasma di canali, aperti o chiusi, Mediaset continua a prendersi tutto quello che può e aprire nuove reti. Arrivano quindi dall’ 11 luglio Mediaset Extra 2 (canale 55) e Boing Plus (canale 45).

Stando però alle descrizioni, questi canali sembrano provvisori, soprattutto Mediaset Extra 2 che proporrà come il primo Extra il meglio della programmazione Mediaset. Un canale “segnaposto”, in attesa di una collocazione nuova e diversa.

Boing Plus invece proporrà una programmazione mattutina dedicata ai più piccoli con cartoni tratti da Cartoonito, e dalle 13.00 una programmazione per ragazzi e teenager con programmi tratti da Boing.

Di fatto questi due canali occupano le LCN precedentemente occupate da Cine Sony e Pop.

Siamo entusiasti – ha dichiarato Marco Berardi, Vice President and General Manager Turner Italia e Chief Operating Officer di Boing SpA – di poter arricchire la nostra offerta dedicata ai kids con l’ingresso di questo nuovo canale. A 15 anni dalla nascita di Boing, che è stato il primo canale commerciale kids al mondo ad essere lanciato sul DTT, abbiamo scelto di cogliere questa nuova sfida.

La programmazione del mattino proporrà per il pubblico dei più piccoli show quali “Simone”, “Kid-E-Cats”, “Dr Panda”, “Grizzy e i Lemming” e molti altri. La programmazione dalle 13.00 in poi vedrà protagoniste le serie più amate di Boing, tra queste “Lo Straordinario Mondo di Gumball”, “Teen Titans Go!”, “We Bare Bears – Siamo Solo Orsi”, “Ben 10”, “Harley In Mezzo” e le produzioni originali del canale.

Per ora Mediaset sembra volersi accaparrare quante più posizioni facilmente raggiungibili con il telecomando in attesa di studiare nuove eventuali linee editoriali di questi canali che messi così effettivamente hanno poco senso.

Leggi anche: le offerte Sky di oggi e i modi per risparmiare sull’abbonamento

Quello che si vocifera è che la programmazione potrebbe essere sempre incentrata sul cinema ma è pur vero che Mediaset punta da anni al cinema, anche con ottimi risultati, su Iris e più di recente sul canale 20 pur con una programmazione di genere action-thriller.

Il cinema inoltre è soprattutto esclusiva dei canali satellitari e delle piattaforme streaming. Riuscire a piazzare un altro canale di cinema free sul digitale terrestre può essere una scelta ardua.

Ricordiamo che Cine Sony era stato lanciato in Italia, dopo la Spagna, il 7 settembre del 2017 sostituendo il canale Capri Gourmet.

Il canale dal 7 marzo 2018 al 3 luglio 2019 è stato disponibile sul satellite sulla piattaforma gratuita Tivùsat.

La voce ufficiale dei promo di Cine Sony era del doppiatore Roberto Draghetti.

La programmazione del canale era incentrata ovviamente sul cinema con titoli di generi diversi (molti dei quali appartenenti al catalogo Sony Pictures) ma in palinsesto non mancavano documentari, interviste, backstage e anticipazioni relativi al mondo del cinema.

Per quanto riguarda invece il canale POP, sempre di proprietà Sony, é arrivato in Italia in sostituzione di Neko TV il 4 maggio 2017.

Lo speaker del canale è stato Marco De Domenico.

La programmazione del canale era incentrata essenzialmente su cartoni animati e serie tv per un pubblico molto giovane, con fascia di età dai 6 ai 9 anni.

Tra le serie televisive messe in programmazione, ricordiamo titoli del calibro di Power Rangers Ninja SteelGli AbissiKuu Kuu HarajukuI Tecnoinsetti e Wild Kratts.

Mediaset prosegue quindi senza sosta l’invasione del digitale terrestre ma la speranza è che tutti questi canali abbiano una loro presenza incisiva e non siano semplicemente duplicati di altri canali.

I canali Rai tematici ad esempio sembrano oggi avere molto molto più senso: ognuno ha una sua specificità e nel prossimo futuro vi è l’intenzione di investire sempre di più in un loro potenziamento. Mediaset invece di recente sembra perlopiù intenzionata ad occupare posizioni sul telecomando.

1 commento

  1. Buongiorno,
    premesso che il canale 44 UHF è una frequenza difettosa da sempre Vi segnalo che la vostra nuova MEDIASET EXTRA 2 che usufruisce di tale frequenza non è visibile a Cassano allo Jonio (Cs).
    Cordiali saluti.
    Silvio Galizia

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here