Tv » Blog Pay Tv » Nostalgia di Mediaset Premium o meglio la rivoluzione Dazn?

Nostalgia di Mediaset Premium o meglio la rivoluzione Dazn?

Mediaset Premium, Dazn, meglio prima o meglio adesso?

Iniziata la rivoluzione del calcio in streaming. Addio al calcio sul satellite ma anche sul semplice digitale terrestre. Tutto in streaming con Dazn e c’è chi sente la nostalgia della cara, vecchia, non troppo tecnologica, Mediaset Premium? Se ne parla sul nostro Canale Telegram accessibile qui.

Serie Tv, cinema e intrattenimento. Ma anche i programmi per bambini, il calcio e tanti eventi sportivi in diretta. Tutto questo è, anzi era Mediaset Premium, una piattaforma televisiva del Gruppo Mediaset cha è stata lanciata ufficialmente il 20 gennaio del 2005 prima come pay-per-view, e poi attraverso l’offerta di canali in abbonamento. Ma al giorno d’oggi, per chi ha proprio nostalgia di Mediaset Premium che fine ha fatto questa piattaforma? Ecco a seguire la risposta nell’anticipare che molti canali sono ancora attivi e visibili andando sempre a sottoscrivere un abbonamento.

Che fine ha fatto Mediaset Premium?

Nostalgia di Mediaset Premium?

Prima di tutto, c’è da dire che Mediaset Premium non esiste più. Ma una parte dell’offerta è migrata su Infinity attraverso la piattaforma Mediaset Play. In concreto, chi cerca la vecchia Mediaset Premium oggi non la trova più in quanto ha cambiato nome in Infinity+.
Al pari della vecchia pay-tv Mediaset Premium, Infinity+ in abbonamento offre i film, le serie tv, i cartoni animati e, dalla stagione calcistica 2021-2022, pure la Champions League con ben 104 partite in diretta a stagione per i prossimi tre anni.

Per il calcio in Tv, quindi, chi ha nostalgia di Mediaset Premium può abbonarsi a Infinity+ potendo sfruttare, attualmente, la prova gratuita e senza impegno per una durata che è pari a 7 giorni. Dopodiché sarà possibile abbonarsi alla pay-Tv in streaming online Infinity+ ad un prezzo attualmente proposto di 7,99 euro al mese. Per i pagamenti sono accettate le carte di credito, Amazon Pay e gli account Paypal.

L’abbonato a Infinity+ può vedere i contenuti in Tv e con i dispositivi mobili. Precisamente, con smartphone e tablet iOS, Huawei e Android. Nonché su PC Windows e su MAC, su Android Tv e su smart tv di ultima generazione dei brand LG, Hisense e Samsung.

Nonostante l’offerta di Infinity+ non sia disprezzabile, la nostalgia di Mediaset Premium non è passata a molti vecchi clienti. A partire da quelli che, con i canali di Premium Calcio, potevano guardare la partita di Serie A della propria squadra del cuore con la telecronaca del tifoso. Così come ci sono i nostalgici di Mediaset Premium che apprezzavano e non poco la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento con la tessera ricaricabile.

Attualmente infatti Infinity+ trasmette esclusivamente una porzione di Champions League. Per il momento nessuna possibilità di guardare la Serie A che invece, resta appannaggio esclusivo di Dazn.

L’offerta di Dazn

Se Infinity+, come piattaforma sostitutiva della vecchia Mediaset Premium è Champions, ma è soprattutto film, cartoni e serie tv, Dazn è invece la piattaforma in streaming online che è totalmente dedicata allo sport. A partire dalla Serie A dopo che, nelle scorse settimane, Dazn ha acquisito per ben 3 stagioni i diritti di trasmissione del massimo campionato di calcio nazionale. In particolare, per ogni turno di Serie A nel triennio 2021-2024, Dazn trasmetterà in live streaming online per i propri abbonati tutte le 10 partite di calcio. Precisamente, 7 partite in esclusiva e 3 match in co-esclusiva per ogni turno.

L’offerta sportiva di Dazn, che è già allettante con tutta la Serie A, è davvero vasta in quanto l’abbonato può vedere in live streaming online e on demand pure tutte le partite di calcio di Serie B. Nonché i canali tematici di AC Milan e FC Internazionale, la Liga spagnola, la Copa Libertadores, la FA Cup, la MLS, la Copa Sudamericana e la Carabao Cup.

In più, per quel che riguarda il calcio di coppa europeo, con Dazn si possono vedere pure tutte le partite di calcio della UEFA Europa League ed i migliori incontri della UEFA Conference League. Per chi segue anche il calcio femminile, Dazn trasmette pure tutta la UEFA Women’s Champions League ed una selezione di gare della FA Women’s Super League e della Division 1 Féminine.

Tanta roba anche per chi non segue il calcio ma ama altri sport. In quanto su Dazn va in onda live pure il meglio del tennis, del ciclismo, del basket, del football americano, della boxe e di tanti altri sport anche grazie all’accesso via Dazn ai canali di Eurosport. In più, Dazn è pure la casa dei motori con l’Indycar e con le spettacolari gare che sono valide per il mondiale della MotoGP.

Per tutta questa vasta offerta, da quando Dazn ha acquisito i diritti per la Serie A 2021-2024, il prezzo dell’abbonamento, con la possibilità di poter disdire liberamente quando si vuole, non è più pari a 9,99 euro al mese. Ma è stato alzato a 29.99 euro al mese.

Per pagare l’abbonamento Dazn accetta le carte di credito, le carte di debito e le carte prepagate come la Postepay del Gruppo Poste Italiane. Nonché iTunes, Paypal, Google Play Billing, i pagamenti in-app Amazon Fire Stick, le carte ed i codici prepagati Dazn. In particolare, le carte prepagate Dazn sono acquistabili attraverso i brand della grande distribuzione organizzata e dei prodotti di elettronica. Da Mediaworld a Gamestop, e passando per Unieuro, COOP, Esselunga, Euronics e Carrefour. Mentre i codici prepagati Dazn si possono acquistare presso i punti vendita Puntolis, SisalPay e Startselect.

L’abbonato a Dazn ha la possibilità di vedere i contenuti live e on demand su molti dispositivi e televisori smart supportati. Dall’Amazon Fire TV all’Android TV, e passando per l’Apple TV, Google Chromecast, LG TV, Panasonic Smart TV, Samsung TV, Sony TV, Hisense TV e TIM box.

Dazn in live streaming online si vede inoltre pure muniti di cellulari e di tablet Android, iOS e Amazon Fire. Nonché con le console PlayStation e Xbox e con il PC fisso o portatile dal sito Internet Dazn.com accedendo con le proprie credenziali. Per ogni abbonamento, Dazn permette di connettere per la visione in streaming online fino a ben 6 dispositivi con la visione in contemporanea ogni volta su un massimo di 2 device.

Una volta attivato, come sopra accennato, l’abbonamento a Dazn si può disdire quando si vuole senza vincoli e senza penali. Inoltre, in alternativa, Dazn permette al cliente pure di sospendere l’abbonamento e di riattivarlo in futuro. Nel frattempo, con l’abbonamento che è stato messo in pausa, Dazn non accrediterà alcun importo al cliente.

E voi, cosa ne pensate, meglio la nuova offerta Dazn o era meglio la vecchia Mediaset Premium?

3 commenti su “Nostalgia di Mediaset Premium o meglio la rivoluzione Dazn?”

  1. Ne’ l’uno e ne’ l’altro.Meglio la vecchia Sky.Molto probabilmente non sottoscrivero’ nessun abbonamento.Andro’ a vedere le partite al bar.

    Rispondi

Lascia un commento