Apriamo oggi il ricco “vaso di Pandora” dello streaming. Fino a soli pochi anni fa eravamo abituati ai contenuti lineari offerti da Sky oppure da Mediaset Premium, timidamente ci si muoveva con TimVision o Infinity. In pochi conoscevano Chili Tv e Rakuten Tv. La rivoluzione vera è arrivata con Netflix. E alla fine arrivò anche Amazon Prime Video. Ma tra tutti questi fornitori di contenuti tv, quale può davvero competere con Netflix? Quali sono le più valide alternative allo streaming americano? (Leggi anche le migliori proposte di Sky online, nello speciale di UpGo.news).

Migliori alternative a Netflix
Le migliori alternative allo streaming di Netflix? Eccole qua. Per chi crede in un mondo di film e serie tv non dominato esclusivamente da Netflix

È ufficialmente aperta la guerra dello streaming iniziata con pesanti spallate dal gigante Netflix, dal suo sbarco in Italia infatti, sembra che tutti gli altri competitor all’improvviso si siano svegliati e oggi gli utenti si ritrovano con l’imbarazzo della scelta.

Diciamocelo francamente: un fruitore forte soprattutto di serie tv ha imparata ad adorare Netflix. Detto ciò esiste l’ottima e italiana alternativa TimVision così come l’offerta, forse più di nicchia di Amazon Prime Video. Il problema è che il costo totale mensile lievita e forse troppo?

Avere un’ampia offerta piace sempre, è sempre un fattore positivo: gli utenti alla fine scelgono il servizio che più soddisfa le proprie esigenze di visione. Se iniziamo a parlare, ad esempio, di TimVision, il servizio streaming casalingo di TIM, possiamo affermare che è certamente indirizzato ad un pubblico più ampio, comprendente tutta la famiglia. Negli ultimi anni l’offerta di contenuti tv targata TIM è molto cresciuta e si è ben diversificata.

TIM offre i contenuti di TimVision inclusi nell’abbonamento con la fibra per il telefono di casa: un’ottima strategia per mettere subito a disposizione il servizio e per farlo conoscere. Fanno da traino a TimVision i titoli esclusivi sia sul fronte cinema che su quello serie tv. Ma non mancano anche altre cosette interessanti come eventi musicali e documentari.

TimVision anche per i non abbonati TIM…

Per coloro che volessero abbonarsi a TimVision senza avere un abbonamento di rete fissa con Telecom, possono farlo pagando con carta di credito anche ricaricabile al costo di 4,99 euro al mese con il primo mese gratuito. Un costo che assolutamente vale l’offerta.

Continua a leggere come funziona TimVision…

Dove vedere Timvision?

Ecco tutti i dispositivi dove è possibile vedere l’offerta on demand di Timvision:

  • PC con Windows XP o successivi;
  • Mac con OS 10.4.11 o successivi;
  • Dispositivi Android 4.0 e superiori;
  • Dispositivi Apple con iOS 8.1 e superiori;
  • Dispositivi Windows Phone con software Win8 e Win8.1;
  • TV con decoder TIMvision;
  • Smart TV e lettori Blu-Ray Samsung (modelli 2012-2017);
  • Smart TV e lettori Blu-Ray LG (modelli 2012-2017);
  • Smart TV Android;
  • Google Chromecast.

Altra opzione più comune per vedere i contenuti di TimVision è acquistare il nuovo decoder TIMvision con Android TV, disponibile per i clienti TIM con linea di casa fissa, acquistabile a 2,99€ ogni 4 settimane in 48 rate.

Oltre ad avere le caratteristiche di un comune decoder che trasforma il televisore in una Smart TV, il decoder si sostituisce a quello già presente in casa, permettendo di vedere anche i canali del digitale terrestre.

Amazon Prime video. Diretto concorrente di Netflix

Il servizio streaming di Amazon è sbarcato anche in Italia relativamente da pochi mesi e per quanto sia molto diverso nell’approccio commerciale oltre che nell’offerta proposta è certamente un temibile avversario di Netflix.

Amazon offre Prime Video come contenuto aggiuntivo del suo abbonamento Prime che include tutte le spedizioni per lo shopping gratuite, servizi musicali, libri inclusi anche se in maniera limitata al costo annuale di 36 euro.

L’offerta di Amazon Prime Video si arricchisce sempre di più con titoli soprattutto di serie tv di grande qualità e prestigio. La strategia è meno contenuti rispetto a Netflix ma un attenzione particolare alla qualità autoriale.

Inoltre Prime Video include la funzione X-Ray, supportata da IMDB, che consente ai clienti di accedere alle informazioni su attori, personaggi, musica, curiosità, contenuti bonus e molto altro durante la visione dei contenuti.

Di recente è stata aggiunta anche l’opzione che consente di saltare le intro delle serie tv proprio come già avviene con Netflix.

Quest’anno sono arrivati anche la nuova stagione di The Man In The High Castle acclamata serie vincitrice di due Emmy, l’improbabile supereroe The TickThe Marvelous Mrs. MaiselTransparent con Jeffrey Tambor, l’antologia horror Lore, l’attesissima Electric Dreams tratta dai romanzi di Philip K. Dick.

Rimane ancora oggi molto limitato il catalogo del cinema ma è sempre più ricco quello delle fiction italiane sia Rai che Mediaset.

Chili Tv. Per chi ha fame di cinema

Il servizio streaming Chili Tv è certamente più specializzato nel cinema con un ricchissimo catalogo a disposizione con la tradizionale formula del noleggio che permette di acquistare un singolo titolo per una sera e pagare solo quello invece di sottoscrivere un abbonamento.

Un’altra particolarità di questa piattaforma è anche la possibilità di richiedere dvd e blu-ray con spedizione diretta al proprio domicilio. Ma anche merchandising esclusivi dei propri film preferiti e perfino i biglietti per il cinema. I tempi di consegna, per tutti i prodotti che richiedono una spedizione, sono di 3-5 giorni (con la possibilità di 1-2 giorni aggiuntivi per Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e isole).

Nel catalogo sono comunque presenti serie tv.

Leggi anche: è meglio Sky o Netflix? Quale servizio scegliere? La nostra recensione esclusiva

Rakuten Tv. Il cinema soprattutto

Rakuten Tv è un altro servizio di streaming molto focalizzato sull’offerta di cinema ma anche serie tv con un catalogo davvero molto ricco e differenziato, spesso anche con prime visioni esclusive.

Come per Chili Tv anche con Rakuten Tv non esistono costi fissi di abbonamento. Si paga solo ciò che si guarda. Quindi un servizio di noleggio online vero e proprio. Si sceglie il titolo e si procede all’acquisto. Facile facile.

I costi si aggirano per il noleggio a partire da 0,99 euro fino a un massimo di 4,99 euro, mentre per gli acquisti si oscilla tra gli 11,99 euro e i 13,99 euro. Niente male. Se conoscete altri servizi alternativi a Netflix, utilizzate lo spazio commenti qui sotto e segnalateceli.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here