Periodo ricco di nuovi progetti e nuovi canali sul DTT italiano. La principale novità di quest’ anno per quanto riguarda il gruppo Discovery è l’inserimento sul 56 del digitale terrestre di un nuovo canale chiamato MotorTrend. Questo andrà a sostituire una delle più famose reti del digitale terrestre ovvero Focus, canale ormai molto conosciuto al pubblico e al momento unica offerta televisiva free to air incentrata sul genere documentari. Focus passerà sotto la gestione di Mediaset.

MotorTrend Digitale Terrestre
Sul Digitale Terrestre arriva il nuovo canale MotorTrend (che sostituirà Focus).

MotorTrend è un brand storico trova la sua origine nel lontano 1949 da una rivista statunitense di motori, che poi venne sviluppata in seguito. MotorTrend entrerà ufficialmente a far parte dei canali del digitale, il 29/04/2018, e si occuperà di motori, sia a due che a quattro ruote e non solo. Moto, auto, sia dal punto di vista delle novità che degli sport a due e quattro ruote.

Nel palinsesto della nuova rete Discovery programmi già in mano al gruppo e già visti su altre reti del network, oltre che una serie di nuove produzioni e branded content. Grazie ai contenuti brandizzati, la concessionaria esclusiva ed interna al gruppo Discovery sarà in grado di sviluppare show televisivi interamente incentrati sugli sponsor.

MotorTrend trasmetterà le storie dei camionisti di strada, della polizia stradale, di certe persone che hanno a che fare con la vita di strada dura e faticosa, come la maggior parte delle cose, l’utente troverà anche una serie di programmi di intrattenimento riguardanti proprio questo argomento ed infine non mancherà la divulgazione di segreti che hanno a che fare con la personalizzazione e trasformazione di alcuni veicoli a motore.

Un canale quindi che suscita molte aspettative, almeno per coloro che sono molto interessati ad auto, moto ma anche a qualsivoglia veicolo a motore.
MotorTrend potrebbe essere un canale che con tutta probabilità potrà stimolare l’interesse non solo del vasto pubblico maschile – come di solito si tende a pensare – ma anche dell’altro genere sessuale, dato che all’interno del palinsesto vi saranno storie avvincenti capaci di coinvolgere anche il pubblico femminile.

Lascia un commento

avatar