Due nuovi canali sul digitale terreste. E’ così che Sony raddoppierà il proprio impegno televisivo in Italia. Dopo AXN e il suo fratellino AXN SciFi, entrambi in onda in esclusiva su Sky, il gruppo Sony vuole entrare anche nel mercato free to air del digitale terrestre. E lo farà grazie ad un accordo con ReteCapri.

Nuovi canali digitale terrestre Sony
Sony lancia due nuovi canali sul digitale terrestre. Nel 2017, usando le LCN di ReteCapri

Il digitale terrestre continua ad essere attrattivo per nuovi editori. E’ il turno di Sony che lancerà due nuovi canali televisivi di altissima qualità e completamente gratuiti. Il primo sarà a target bambini mentre il secondo sarà dedicato alla cultura. Non emergono al momento ulteriori dettagli né sul brand utilizzato tantomeno sui contenuti che saranno proposti dai due canali. Il lancio è previsto nella prima parte del 2017.

Rumors indicano invece già le LCN delle due reti Sony, ovvero il numero dei canali sul telecomando: 45 e 55, appartenenti al momento a ReteCapri di Costantino Federico che ormai da mesi vuole smarcarsi dal difficile ruolo di editore per concentrarsi sulla monetizzazione della sua rete di trasmissione e delle preziose posizioni ottenute sul digitale terrestre italiano.

Nuovi canali. Mediaset lancerà TgCom24 International?

Quindi ReteCapri spegnerà (o ricollocherà) il canale Capri Gourmet (in realtà mai partito) e Neko Tv (praticamente vuoto anche questo) per lasciare spazio alle tv del gruppo giapponese.

Con questa mossa Sony vuole diversificare le sue attività televisive italiane. I rapporti con Sky sono ancora molto buoni, sia per quanto riguarda i diritti, che per quanto riguarda i canali ma è anche vero che Sky sta applicando forti tagli al budget per gli editori terzi che trasmettono sulla sua pay tv. Ed evidentemente quelli di Sony hanno visto con interesse il bellissimo percorso industriale affrontato da Discovery, passata in pochi anni da piccolo editore per il satellite di Sky a terzo polo nazionale televisivo con oggi all’ attivo anche un canale generalista nazionale (Canale 9).

Segno evidente che in Italia, ancora, c’ è spazio per idee nuove ed editori con voglia di investire.

LEGGI ANCHE: Premium Cinema in forte difficoltà…

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here