Mediaset Play opinioni

Nella nostra consueta serie di post dedicati alle opinioni e alle recensioni scriviamo oggi di Mediaset Play, nelle sue diverse modalità di fruizione (e con qualche consiglio utile per gli utenti forse meno esperti).

Come funziona Mediaset Play? Come vi si può accedere, con la normale tv o da device mobili come smartphone e tablet? Cosa offre Mediaset Play e quali sono i canali e i sistemi di trasmissione? Punti critici e punti a favore della televisione over the top di Cologno Monzese.

Cosa offre Mediaset Play di accattivante e veramente imperdibile? Come funziona l’app di Mediaset Play? Continuate a leggere questa review di UpGo.news se volete sbirciare più da vicino tutti i servizi e i contenuti offerti da Mediaset Play.

Ecco, in breve, di cosa parleremo in questa recensione su Mediaset Play:

Come accedere a Mediaset Play

Come accedere a Mediaset Play

Piccolissima premessa sulla storia di questo servizio. Mediaset Play è nata a Luglio del 2018. È un servizio gratuito di Mediaset per poter vedere tutti i programmi, l’intrattenimento le fiction e i film del colosso Mediaset, in ogni momento.

Accedere a Mediaset Play è semplicissimo e totalmente gratuito. Vi sono vari modi per poter guardare i canali Mediaset su questa piattaforma.

Scaricando l’app Mediaset Play direttamente dal negozio digitale del proprio smartphone, nelle tv con decoder abilitato o direttamente da tablet e pc.

Tutto sta ad avere una connessione decente, aprire Mediaset Play e scegliere il proprio contenuto o canale preferito. Se ci si registra a Mediaset Play si ha la possibilità di vedere più contenuti rispetto ad una consueta visita alla piattaforma.

La registrazione è banalissima. Ci si può registrare anche tramite Facebook e Google, e richiede un minuto esatto di tempo. È sufficiente inserire la propria username, email, password e cliccare sul tasto accedi. Se si è già registrati su un altro servizio Mediaset che sia Infinity, TgCom24, Sport Mediaset o le Iene, non vi è bisogno di alcuna registrazione e si potrà utilizzare il medesimo account.

Per semplicità e rapidità del processo, la registrazione a Mediaset Play ci è piaciuta moltissimo. Intuitiva. E, lo ribadiamo, completamente gratuita. Ma andiamo avanti con il prossimo capitolo di questa recensione di Mediaset Play…

Servizi offerti da Mediaset Play

I servizi di Mediaset Play

Appena si accede a Mediaset Play in alto a destra troviamo tutte le sue aree principali.

Siamo abituati da tempo con le pay tv quali Sky, Netflix e Amazon Prime a selezionare i contenuti che più ci piacciono o ci interessano.

Nel caso di Mediaset Play troviamo in alto a destra le voci On demand, Dirette e Canali.

Queste voci già di loro aiutano ad orientarsi meglio all’interno del calderone Mediaset, che può inizialmente spaventare per la quantità di programmi e dirette che offre quotidianamente.

All’interno della voce “Canali” troviamo un’utilissima guida tv, con tutto il palinsesto delle dirette Mediaset e i rispettivi canali ed orari di messa in onda.

Grazie all’on demand possiamo rivedere i programmi di nostro interesse in un qualsivoglia momento senza rispettare a tutti i costi l’orario prestabilito.

Il Restart è senz’altro un servizio top di questa piattaforma: offre la possibilità di ricominciare da capo la diretta televisiva. Ma questa voce merita un approfondimento a parte che faremo tra qualche riga.

Ciò che più interessa sapere agli utenti Mediaset credo riguardi maggiormente la funzionalità di questo servizio che ripetiamo, è fruibile da pc, smartphone e smart tv.

Il materiale televisivo offerto da Mediaset Play è tanto, così come è vastissima l’intera produzione dei canali Mediaset.

Ve ne è per tutti i gusti e per tutte le età. Ciò che può disorientare all’inizio, appena si accede alla piattaforma Mediaset è proprio la vastità dei suoi contenuti. Ci si perde un po’ appresso alle dirette, le trasmissioni in onda, il catalogo dei programmi dalla A alla Z, la lista personale e l’On Demand.

Questo aspetto va leggermente a sfavore, ma viene ricompensato al tempo stesso dalla possibilità per poter vedere e rivedere veramente tutti i programmi Mediaset comodamente sul proprio device preferito.

Non manca nulla, tutto sta a sapersi orientare, e a seguire le voci elencate in altro a destra. Visitando la pagina d’apertura troviamo la divisione per generi televisivi, serie tv, film, i più visti del giorno e i preferiti.

Una volta registrati su Mediaset Play sarà possibile creare una propria lista di programmi preferiti, per chi è abitudinario o ha piacere nel seguire quei quattro cinque programmi, film e serie senza doversi addentrare nei singoli canali.

Se si accede dal pc troveremo come dicevamo le voci On Demand, Dirette e Canali in alto a destra. Se invece si utilizza l’applicazione Mediaset Play per IOS ed Android sul propio cellulare, l’impostazione della pagina iniziale è differente.

In questo caso le voci che aiutano ad addentrarsi nel sistema di Mediaset Play le troveremo in basso al centro. Mediaset Play, Dirette, Area Personale ed Esplora.

Cliccando su Mediaset Play troviamo l’elenco dei generi televisivi Mediaset e dei programmi più visti, cliccando su Dirette tutte le messe in onda presenti al momento sui rispettivi canali. L’Area personale ci consente di fare la nostra lista dei contenuti preferiti.

La voce Esplora come dicevamo precedentemente colma ogni dubbio, è l’indice di Mediaset suddiviso in On Demand, Tv, Area Personale, Supporto e Info.

Una volta scelto il proprio genere e programma, cliccandoci sopra si può iniziare la visione in streaming gratuito.

Una domanda che sorge spontanea e che riguarda un po’ tutte queste nuove applicazioni è la qualità del flusso audio video in streaming.

Mediaset Play si vede bene?  Mediaset Play? si blocca?

Purtroppo non sempre è possibile vedere un’intera puntata o trasmissione televisiva senza intoppi. Può capitare che la visione si blocchi per pochi secondi e più di una volta.

Un altro aspetto che può irritare ma al quale gli amanti di Mediaset sono più che abituati riguarda gli spot pubblicitari, all’inizio, durante e alla fine di un film o di un programma. Una buona connessione può aiutare la fluidità dei programmi in streaming, sulle dirette tutto è più o meno regolare e senza intoppi.

Tuttavia, anche al test su connessione ADSL da 3 mega, la qualità di visione di Mediaset Play resta abbastanza decente.

I Canali di Mediaset Play

Lista dei canali Mediaset

All’interno di Mediaset Play troviamo tutti i canali del palinsesto Mediaset. Dalla storica triade generalista Canale 5, Rete 4 e Italia 1 ai nativi digitali tematici Focus, 20 Mediaset, Iris, La 5, Mediaset Extra, Top Crime, Italia 2, Boing, Cartoonito.

Leggi anche: i canali Mediaset Premium su Sky

Ovviamente non mancano tutti i grandi programmi di prima serata di Canale 5. I varietà più amati dagli italiani dal Grande Fratello, a Tempation Island (che mai come quest’anno ha fatto record di ascolti) e gli immancabili pomeriggi con Barbara D’Urso.

Ma un occhio va buttato anche a quei canali tematici e verticali come Top Crime, Iris, che hanno da tempo un pubblico di fedelissimi.

Gli amanti del crimine e dei vecchi film troveranno senz’altro utile il potersi gustare i film e le serie di questi due canali Mediaset direttamente dal tablet o telefonino.

Carino anche Italia2 offre invece un palinsesto più idoneo ad un pubblico giovane e maschile. Trasmette serie e sitcom famose come The Bing Bang Theory, Lupin, La formula E, Scuola di Polizia, Colorado e cose già passate sul canale affiliato Italia1.

Non mancano i famosi canali per bambini (realizzati in collaborazione con Turner) che sono Cartoonito e Boing.

Insomma ce n’ è per tutte le età e si trovano anche cosette interessanti, fuori dal flusso ben noto e molto urlato della televisione commerciale.

Il Restart di Mediaset

Screenshot del sito Mediaset Play

Una funzione interessante e che ci è piaciuta davvero moltissimo è senz’altro quella del Restart.

Tutte quelle persone che rischiano di perdere l’appuntamento con il proprio programma del cuore, con il Restart possono stare tranquille e decidere di far ricominciare la diretta quando vogliono.

È veramente utile, per chi non vuole sentirsi vincolato agli orari dei palinsesti televisivi, talvolta scomodi. Basta scegliere la diretta del programma d’interesse e cliccare su Restart.

Questa voce funziona molto bene sia da pc che da smartphone, è chiara e ben visibile. Su questo, 10 e lode a Mediaset Play.

Mediaset Play sulla normale tv

Per chi continua a preferire la televisione a cellulari, tablet e pc, e non sa come usufruire dei programmi Mediaset in streaming vi diciamo come fare e quali sono gli strumenti da attivare sulla propria normalissima televisione.

La prima opzione riguarda ovviamente le smart tv, ovvero tutte quelle televisioni un po’ più moderne che possiedono il sistema operativo con le app scaricabili o già installate.

Mediaset Play è un’app disponibile per diversi modelli di smart tv e di Android tv. Quindi, molto facile. Ma se la nostra tv non è smart e vogliamo comunque vedere Mediaset Play sul divano di casa?

Mediaset Play senza smart tv con Chromecast

Foto di dispositivi Chromecast

Chi invece non possiede una smart tv, può acquistare un dispositivo Chromecast (che noi adoriamo e che abbiamo consigliato in diverse nostre recensioni). Si tratta di una semplice scatoletta, un oggettino che collegato al proprio televisore, permette di riprodurre i flussi video, show, programmi televisivi attraverso l’uso del wifi e della connessione internet.

Ormai gran parte delle app che hanno a che fare con lo streaming possiedono su ogni contenuto, in alto a destra l’icona che permette il collegamento con il Chromecast.

Cliccando sul simboletto del Chromecast apparirà la scritta, “trasmetti sul televisore di casa”. In pochi secondi il contenuto selezionato dall’app apparirà sul televisore di casa.

Chromecast è un dispositivo di Google ed è acquistabile a questo link: https://store.google.com/it/product/chromecast

Mediaset Play funziona bene con Chromecast?

Mediaset Play con Chromecast funziona davvero alla perfezione. È, a nostro modo di vedere, il modo migliore per vedere i programmi di Mediaset in streaming sul normale e vecchio televisore.

A questo punto possiamo dire che Mediaset Play per quanto riguarda lo streaming e l’on demand è ben equipaggiata e permette ai propri utenti di vedere le dirette e tutti i contenuti media, come, quando vogliono e da qualunque dispositivo.

Mediaset Play e Witty Tv

Witty Tv

In tanti si staranno chiedendo che differenza c’è Mediaset Play e Witty Tv. Dal momento in cui alcuni programmi sono presenti sia su Mediaset Play che su Witty Tv, la domanda sorge spontanea.

Allora, su Mediaset Play sono presenti  tutti i canali e gli show di Mediaset, mentre Witty Tv riguarda esclusivamente i programmi della Fascino Production, che vedono quasi sempre come grande protagonista Maria De Filippi.

L’applicazione di Witty Tv è comoda quindi per chi ama specificatamente i programmi di questa importante casa di produzione di proprietà di Costanzo e della De Filippi.

Parliamo a grandi linee di questi show: Uomini e Donne, Amici, Tu Si Que Vales, Temptation Island, Maurizio Costanzo Show, L’intervista, C’è Posta per Te, Selfie, House Party.

I programmi della Fascino presenti su Witty Tv, variano ovviamente in base alla stagione estiva e a quella invernale. Poi ovviamente anche in questo caso possiamo trovare gli extra e le anteprime di alcuni programmi come le clip dal titolo “Chi Saranno i nuovi Tronisti di Uomini e Donne”?

Un’applicazione più semplice ma nettamente inferiore a Mediaset Play per quanto riguarda i contenuti. Utile al suo personalissimo pubblico, tendenzialmente femminile e giovanile. Per chi invece volesse gustarsi le dirette, e gli show televisivi della mattina o del pomeriggio, le serie crime, le nuove fiction in onda, gli approfondimenti di cronaca e le vecchie pellicole consigliamo di gran lunga la registrazione gratuita a Mediaset Play.

Assente su Witty Tv la funzione restart che tanto ci piace di Mediaset Play.

Mediaset Play vs Rai Play

Tutti i grandi protagonisti della televisione italiana hanno partorito da diverso tempo strategie digitali per restare al passo con i tempi e raggiungere il nuovo pubblico dell’ online.

Un pubblico esigente e che continua ad evolversi. Che non è detto che sia proprio giovanissimo visto che le recenti statistiche rivelano che i grandi utilizzatori di televisione over the top sono italiani che vanno dai 18 fino ai 45 anni.

È l’epoca di Netflix, è inutile negarlo, per questo è stato necessario svecchiare le modalità trasmissive della televisione italiana.

Il paragone con Netflix, con Prime Video e con Sky, non regge fino in fondo ma considerando che sono tutti servizi a pagamento, possiamo dire che tutto sommato i due poli della tv free, ovvero Mediaset Rai, si sanno difendere bene.

Applicazioni facili da scaricare, totalmente gratuite e con una buona user experience.

Anche i grandi varietà della televisione generalista sono ormai prodotti che vivono indipendenti dalle logiche di palinsesto. E fruibili in un’ottica contemporanea di totale multicanalità.

Tutto è più visibile, tutto si può scegliere, live e on demand. Si possono non rispettare gli orari di partenza di un programma, è possibile fare un download di una puntata per guardarla in un secondo momento dove si vuole e in assenza di connessione internet.

Insomma, quello televisivo è probabilmente il settore che più di tutti è stato rivoluzionato in brevissimo tempo. E quindi anche la televisione generalista, vittima di una vera e propria emorragia di pubblico si è dovuta adeguare.

Ciò non toglie che tanti sono i punti da migliorare, sia per quanto riguarda la Rai che per quanto riguarda il Biscione.

Nel 2016 nasceva l’applicazione di Rai Play e la sua piattaforma multimediale per poter usufruire di tutta l’offerta Rai su smartphone, tablet e pc.

Oggi Rai è una vera e propria Media Company. Rai Play contiene 14 canali televisivi in diretta streaming. L’accesso è regolato in maniera è simile a quello di Mediaset Play: una semplicissima registrazione, con nome cognome, email e password per accedere gratuitamente ai programmi, visibili anche sulla comoda app Rai Play, presente anch’essa sugli store del proprio telefonino.

Fino a qui tutto procede nella stessa maniera e se non fosse per l’ovvia diversità di prodotti, pubblico e contenuti. Si può dire che le due applicazioni, le due piattaforme di servizi sono più o meno gemellari.

Se andiamo però ad analizzarle da vicino, nella loro funzionalità, troviamo delle lacune e delle divergenze. La Rai apparentemente sembra mantenere un ordine visivo, piacevole, minimal, lineare. Dove tutto è facile da trovare.

Sensazione che non ho riscontrato nel primo impatto con Mediaset Play. A parità di canali, Mediaset Play sembra proporre una quantità enorme di dirette e show televisivi. Tutto sul fronte del Biscione appare più confuso e disordinato.

Andando però ad esplorare nell’app di Mediaset Play, troviamo delle funzioni molto carine ed utili: la guida tv, il catalogo dei programmi dalla A alla Z, la voce esplora, e la già citata funzione Restart senz’altro intelligente ed innovativa.

Rai Play ha di suo i download, la possibilità di poter scaricare puntate e contenuti con la propria connessione internet per poi vederli offline in un secondo momento. Non possiede però il Restart e tutte le guide che ha Mediaset. Entrambe le applicazioni e le piattaforme multimediali, hanno la stessa pecca che ha a che fare con la rapidità del caricamento dei video e di conseguenza della loro fruibilità.

La Rai fa fatica a caricare le puntate di una serie televisiva. E a volte prima di vedere un episodio bisogna armarsi di santa pazienza, e non è detto che si riesca a vedere la puntata o il film per intero senza alcuna interruzione.

Connessione internet mediocre o lentezza nei server? Lo stesso problema è stato riscontrato in Mediaset Play, forse con qualche intoppo in meno.

I programmi Rai però godono dell’assenza di spot pubblicitari all’interno di film e serie tv, e non è cosa da poco.

Entrambe pagano lo scotto dei server da migliorare, delle reti wifi, e delle connessioni lente.

Probabilmente da migliorare in entrambi i casi, come già detto, è l’esposizione dei propri contenuti, la chiarezza e la semplicità premiano sempre.

Guardare Mediaset Play all’Estero

È possibile usufruire dell’applicazione Mediaset Play e dei suoi contenuti anche a l’estero. Il sistema è lo stesso, basta scaricare l’app o registrarsi a Mediaset Play da pc.

Si possono guardare le trasmissioni in onda e on demand. Maggiori però (e questo lo riportano i nostri utenti) sono i problemi di connessione, e gli intoppi nella visione di un programma.

Non tutti i contenuti sono disponibili alll’estero, qualora non fosse possibile, troverete la scritta “contenuto disponibile solo sul territorio italiano”. Per il resto se i server lo consentono e la connessione di casa pure, si possono guardare quasi tutti i programmi Mediaset anche fuori dai confini nazionali.

Come sempre con le nostre opinioni, chiediamo anche a voi lettori di UpGo.news cosa ne pensate. Se utilizzate regolarmente Mediaset Play, quali sono le vostre opinioni a riguardo? Funziona bene? Diteci la vostra nello spazio commenti qui sotto.

Il Giudizio di UpGo.news
Mediaset Play
6

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here