Premium Play ha chiuso. Ecco che fine ha fatto la storia piattaforma internet on-demand di Mediaset. C’era una volta Premium Play, ed ora non c’ è più. Con la chiusura di Mediaset Premium come piattaforma di televisione a pagamento indipendente, ha cessato il servizio anche Premium Play. E i contenuti? Oggi i canali a marchio Premium continuano ad essere veicolati sia su Sky che su Infinity (la piattaforma di internet tv di Cologno Monzese.

Quindi i contenuti dei canali Mediaset Premium, non più presenti su Premium Play, sono presenti su Sky Go, Sky On Demand e sul servizio online Infinity.

Che fine ha fatto Premium Play

Premium Play, il servizio nato nel 2009 con il nome di Premium On Demand ha definitivamente cessato le attività il 1 giugno 2019. Già dal 1 maggio 2019 sono stati cancellati i film a noleggio sulla piattaforma. Lo spegnimento di Premium Play è un passaggio coerente con le nuove politiche di Mediaset nel campo della pay tv. Niente più piattaforme indipendenti e concorrenti ma solo fornitura di canali e contenuti all’ex competitor Sky, oggi alleato fondamentale di ciò che di Premium resta. Ecco cosa succede in Mediaset Premium.

Premium Play Mediaset Premium
Anche per Premium Play arriva il momento della chiusura. Dal 1 maggio 2019 non è più possibile noleggiare film sulla piattaforma. Nella “nuova” Mediaset Premium, non c’ è spazio per Premium Play. Il 1 giugno 2019 la chiusura definitiva del servizio on-demand.

Chiude Premium Play, il servizio nato ormai circa 10 anni fa per rispondere alle nuove esigenze di una tv sempre più fruibile liberi dalle logiche del palinsesto.

Premium Play è, o meglio era, l’alternativa al concorrente Sky On Demand (e Sky Go) e, tutto sommato, il servizio ha raggiunto nel tempo una discreta stabilità, arricchendosi frequentemente di contenuti molto interessanti. Tra i quali i film a noleggio, da pagare in più rispetto al proprio abbonamento Mediaset Premium ma con un catalogo decisamente più ricco.

Dal primo giugno 2019 il servizio Premium Play (già Premium Net Tv e Premium On Demand) cessa definitivamente di essitere.

Anche Mediaset Premium Play chiude

La piattaforma online segue quindi il destino dell’intero comparto pay tv del Gruppo di Cologno Monzese, ormai da diversi mesi impegnato in una complicata exit strategy dopo gli affanni di questi anni.

Mediaset Premium è un progetto forse mai realmente decollato ma il colpo di grazia alla piattaforma è probabilmente arrivato dalla folle gara per l’acquisizione dei diritti sportivi.

Il Biscione fece sua, in esclusiva, la Champions League, senza mai riuscire a capitalizzarne veramente il valore.

Storia vecchia. Ora Mediaset ha trovato l’accordo con Sky e svolge per la prima pay tv un più limitato lavoro di fornitura. Oggi Mediaset Premium affitta a Sky i propri canali. Ma solo cinema e serie tv. Materiale decisamente meno pericoloso e costoso da maneggiare, rispetto al calcio.

Per guardare Serie A e Champions, le uniche vie disponibili sono oggi l’abbonamento a Sky oppure il servizio streaming Dazn.

I canali Mediaset Premium

Come chi ci segue abitualmente sa bene Mediaset Premium non sparisce per sempre. In realtà il marchio resta come divisione di Mediaset per la produzione di canali a pagamento, oggi distribuiti da Sky Italia e da Infinity Tv.

Sono a marchio Mediaset Premium le reti di cinema e serie tv oggi veicolate dall’ex concorrente. Per conoscere nel dettaglio le reti Mediaset Premium potete guardare questa nostra review.

Come già detto, sono stati invece definitivamente eliminati i palinsesti delle reti Premium Calcio e Premium Sport, visto che al momento Mediaset non detiene alcun diritto pay di carattere sportivo.

1 commento

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here