Tv » Blog Pay Tv » Quanti giga si consumano guardando YouTube? Come risparmiarli?

Quanti giga si consumano guardando YouTube? Come risparmiarli?

Quanti giga guardando YouTube

Come scoprire quanti giga si consumano su YouTube. Ogni momento è buono per aprire le app video sullo smartphone, uno dei principali motivi per cui molto spesso i GB disponibili terminano già a metà mese: ecco quanti giga si consumano guardando YouTube e come rimediare.

Dopo aver scritto di quanti giga si consumano guardando un film, vediamo cosa succede quando usiamo YouTube.

QUANTI GB CONSUMA YOUTUBE

Acquistare pacchetti dati aggiuntivi dal proprio operatore oppure navigare in wi-fi sono le uniche due soluzioni quando ormai “la frittata è fatta” e siete senza GB, ma la scelta migliore è prevenire.

Per evitare di consumare tutti i GB in pochi giorni è bene prima di tutto sapere quanti se ne consumano guardando YouTube: non si tratta di una “regola”, ma in media assistere a un video HD richiede circa 5 MB al minuto. Ecco dunque che basta un’ora di visione al giorno in un mese per arrivare già a 9 GB.

Traffico dati, traffico internet o dati mobili sono tutti e 3 termini diversi ma usati per indicare la quantità di dati che transitano nelle reti di telecomunicazioni. Nel mercato internet mobile si tratta di termini che indicano i GB (Gigabyte) o MB (Megabyte) da usare, diversi dai Gbps e Mbps: i primi esprimono la quantità di dati trasmessi, i secondi la velocità di trasmissione.

Ma andiamo con ordine: l’obiettivo numero 1 quando si usano i servizi video streaming è ottimizzare il traffico dati, ma come fare?

CONSUMO DATI MOBILI YOUTUBE

Come abbiamo detto, il traffico dati nelle offerte mobile non è infinito, e anche nelle promo che propongono GB illimitati ci possono essere soglie massime da usare mensilmente (fosse pure per “buonsenso”): a ogni modo questa quantità dipende dall’offerta sottoscritta.

Ogni app, sessione di navigazione, chat su Telegram e Whatsapp, la visione di Youtube dallo smartphone consuma una certa quantità di traffico dati.

L’app dedicata ai video più diffusa vi permette di guardare film in streaming, una delle attività che tendono a consumare la maggiore quantità di Giga in assoluto.

L’analisi del blog di YouTube stesso dice che il consumo di un video sulla piattaforma dipende da vari fattori:

  • durata
  • larghezza di banda
  • qualità di riproduzione

La buona notizia è che ci sono dei modi per sfruttare al meglio l’app Youtube tenendo sotto controllo il traffico dati e risparmiando così molti GB.

CONTROLLO TRAFFICO DATI YOUTUBE

Tenere sotto controllo il traffico dati è indispensabile per risparmiare GB: in quest’ottica ricordate che un buon consiglio è quello di impostare un limite di avviso utilizzo dati. Per farlo basta andare nelle impostazioni dello smartphone e inserire un dato nella sezione “limite utilizzo dati mensile”, così da ricevere un avviso quando la soglia viene raggiunta.

Inoltre tenere sotto controllo il consumo dei Giga significa anche gestirlo al meglio: ricordate che molte app consumano traffico senza usarle, come accade quando inviano notifiche automatiche.

Ecco dunque che la prima tra le opzioni per non consumare giga è collegarsi ogni volta possibile con il wi-fi: per trovarle più facilmente esistono app come WiFi Map, che suggerisce anche le password per reti chiuse ma pubbliche.

Un’altra opzione saggia è scegliere di sottoscrivere un piano dati per guardare video in streaming senza consumare Giga, come ad esempio Vodafone Pass Video (10 euro/mese e rinnovo automatico – no video chiamate e download).

Terzo step per il controllo consumo dati è quello di regolare le impostazioni dell’app YouTube. Ecco come fare.

CONTROLLO CONSUMO GB: IMPOSTAZIONI YOUTUBE

Per far durare di più i GB inclusi nelle vostre offerte mobili, modificate le impostazioni relative alla qualità dei video riprodotti in 3G/4G: più la risoluzione di un film è alta e maggiore è il consumo di dati.

È possibile negare a YouTube di visualizzare video HD quando siete connessi a Internet tramite rete 3G/4G: per farlo cliccate su “Impostazioni” e:

  • Android ->Generali → levetta opzione Limita uso dati mobili su ON
  • iOS -> levetta opzione HD solo su Wi-Fi su ON

Non dimenticate che l’impostazione vale solo per l’app.

Ecco un ultimo consiglio per limitare il consumo di dati senza rinunciare troppo alla qualità del video: scegliere 360p manualmente dopo l’avvio della visione nell’app YouTube: per farlo basta cliccare sui 3 puntini in alto a destra e e su “Qualità”. Tenete a mente che potete impostare la qualità minima della riproduzione anche a 144p, riducendo solo la nitidezza e non l’audio.

Lascia un commento