Se Netflix punta su The Crown, quelli di Sky rispondono con la serie Victoria. La monarchia inglese fa tendenza in tv. Oggi, su UpGo.news, Giovanni Garassino recensisce la serie televisiva di Sky dedicata alla Regina Vittoria.

Victoria su Sky
Victoria su Sky. La risposta della pay tv a The Crown è un prodotto ben fatto, con ricostruzioni storiche quasi perfette. Ecco cosa ne pensiamo di questa serie televisiva in onda su Sky.

A breve su Sky uscirà la seconda stagione di una serie già considerata cult: Victoria. Quale momento migliore per recensire la prima stagione?

In questo momento storico i monarchi inglesi sono abbastanza di moda nell’ambito televisivo. Basti pensare a Downtown Abbey, ma soprattutto a The Crown su Netflix (per cui Claire Fox ha vinto due Golden Globe). Sky porta in Italia Victoria, serie prodotta da ITV, sperando di raccogliere anche da noi lo stesso seguito di pubblico.

Questo show è incentrato sulla figura della regina Vittoria (Jenna Louise Coleman – la spalla di Doctor Who per interdici 😉 ), una delle più importanti per la storia Britannica e Mondiale, tanto che ha dato il suo nome ad un’ intera epoca storica.

Il suo regno, della ragguardevole durata di 63 anni e 7 mesi, è stato per anni il più lungo della storia inglese, superato solo nel 2015 dalla pronipote Elisabetta II.

La serie racconta la vita della regina, iniziando dal momento dell’incoronazione avvenuta il 20 giugno del 1837. La regina era appena diciottenne e si aprirono grandi dibattiti sulle capacità della giovane sovrana (che poi avrebbe portato l’Impero Britannico alla massima espansione e favorito la Seconda Rivoluzione Industriale).

Nello show il focus è principalmente quello della figura privata della regina, per dare risalto a quei dettagli che nei libri di storia non trovano spazio. Ad esempio il contrasto con la madre, che la ritiene inadatta al potere, come tanti altri personaggi della politica inglese.

Nella serie tv Victoria la ricostruzione storica arriva ad un livello di assoluta eccellenza: dalle location, agli abiti, pare non si sia badato a spese. Questo, a mio avviso, è un punto veramente importante per una serie storica come questa. La possibilità di vedere, con questi livelli di dettaglio, abiti del 1800 è unica.

La serie è davvero valida, anche se alcuni aspetti non mi convincono a pieno. Sarebbe interessante vedere sullo schermo qualche avvenimento storico in più e qualche passaggio politico importante, tralasciando magari alcuni aspetti del privato della Regina, che paiono invece abbastanza romanzati. (Guarda le offerte per abbonarti a Sky).

Concludendo, ci troviamo davanti ad una serie tv molto interessante, da recuperare assolutamente, anche perché tra qualche mese arriverà la seconda stagione, sempre su Sky. Guarda anche: Sky nuovo listino prezzi

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here