Le novità di Sky a giugno 2019. Mese importante per Sky Italia che scalda i motori per l’importante campagna abbonamenti estiva. Da sempre infatti, il trimestre che va da giugno ad agosto è il periodo più importante per la raccolta di nuove sottoscrizioni. Tanto più che da quest’anno Sky potrà definitivamente attaccare quel che è rimasto del parco clienti Mediaset Premium. La pay tv prima nemica dallo scorso primo giugno ha spento le trasmissioni sul digitale terrestre. Un momento, senza dubbio, di carattere storico, televisivamente parlando.

Banner Promozione Sky

Sky ultime notizie

Sky Italia continuerà per tutto il mese di giugno a puntare forte sulla piattaforma digitale terrestre. Il terreno di conquista, si sa, è quello lì visto che il DTT è orfano di Mediaset Premium. La pay tv del Gruppo di Cologno Monzese ha ormai ufficializzato la resa. L’offerta nativa del Biscione è stata traslocata, a partire dal primo giugno solo su internet. Dove di fatto diventa una funzione aggiuntiva di Infinity, altra creatura Mediaset ma alla quale il gruppo proprio non vuole rinunciare.

QUANTO COSTA SKY A GIUGNO 2019

Banner Promozione Sky

A giugno 2019 Sky rinnova quindi l’offerta per Sky Digitale Terrestre a 14,90 euro al mese. Prezzo ovviamente promozionale messo lì ad accogliere i transfughi di Mediaset.

Resta da tener conto delle importanti differenze che permangono tra l’offerta Sky veicolata dal digitale terrestre rispetto a quella sat. Argomento che abbiamo nel dettaglio approfondito in questo articolo sempre qui su UpGo.news.

Parliamo sicuramente di un’offerta più povera e con l’alta definizione ridotta al lumicino. Ciò detto l’offerta resta allettante per chi è interessato solamente alla Serie A di Sky e ad una manciata di intrattenimento.

Noi di UpGo.news lo abbiamo già detto: l’offerta cinema di Sky sul digitale terrestre è invece da bocciare, vista la presenza dei soli canali a brand Premium Cinema. Troppo pochi i film in prima visone. Quindi per gli amanti cinema, resta per il momento obbligatorio passare al satellite o al limite all’offerta Now Tv.

Ma le sfide di Sky non si fermano ai contenuti. L’obiettivo, sotto la proprietà di Comcast è chiaro: trasformarsi in breve tempo in media company. Capace cioè di creare contenuti per tutte le piattaforme e occuparsi anche di telco.

In quest’ottica è stato nominato nelle settimane scorse Anthony Cardamone alla guida della struttura Sky Media Marketing. Il compito del neo-nominato sarà quello di proiettare il gruppo nella nuova dimensione. Continuano le voci relative ad un possibile debutto di Sky nella telefonia già entro l’estate. Possibile anche un lancio nel mobile dove Sky potrebbe, sulla falsariga di quanto avvenuto in UK, lanciare una italica Sky Mobile.

INFINITY CON DENTRO PREMIUM

Cosa resta di Mediaset Premium? Da giugno, la Premium del digitale terrestre resterà solo un ricordo. I canali in realtà, sul dtt continueranno ad esserci. Ma potranno essere ricevuti solo all’interno dell’offerta Sky Digitale Terrestre. Quindi i canali Premium, quelli di serie e cinema, sono di fatto esclusiva Sky.

Se non fosse per Infinity. Unico altro modo alternativo per continuare a guardare Premium scavalcando Sky. I canali cinema e serie di Premium saranno infatti disponibili, a partire dal primo di giugno 2019, all’interno dell’offerta Infinity.

E Infinity, nonostante il massiccio upgrade di contenuti e funzionalità, non dovrebbe subire rincari. E sarà di fatto un bel potenziamento della piattaforma, ora davvero pronto a dare del filo da torcere a Netflix.

In tutti i modi, i piani di Mediaset appaiono finalmente chiari: free to air a tutto spiano e modello di tv a pagamento con Infinity, unico brand pay del Gruppo.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here