Da un certo punto di vista la piattaforma satellitare di Sky potrà essere anche in affanno. Gli abbonati italiani fanno fatica a crescere e la concorrenza, sopratutto online, è in grande salute. Ma sicuramente Sky Italia continua a volare alto, con nuovi progetti per il futuro, nuovi investimenti ma soprattutto ricavi comunque in crescita ed ottimi dati di ascolto, grazie a serie tv del calibro di Game of Thrones. E per ottimizzare le risorse, Sky continuerà ad investire anche nel free to air sul digitale terrestre, forte dei successi crescenti di Tv8, la nuova ammiraglia generalista del gruppo che completa l’ offerta di Cielo.

Sky Q in arrivo
Sky Q. La nuova rivoluzionaria televisione ondemand di Sky arriverà entro gli inizi del 2018. Cresce anche l’ offerte di Sky sul digitale terrestre con l’ ammiraglia TV8.

Nel primo trimestre 2017-18 concluso al 30 settembre, l’azienda ha registrato un incremento dei ricavi del 2% pari a 671.5 milioni di euro per effetto della maggiore raccolta pubblicitaria, trainata in particolare dagli ottimi risultati di ascolto di TV8 ormai oltre il 2% di share nell’intero giorno. La tv gratuita di Sky tallona ormai La7 di Cairo. L’Ebitda è salito dell’8% a 107 milioni di sterline, il più alto da cinque anni. Gli abbonati alla pay tv sono rimasti stabili a 4,78 milioni.

Game of Thrones e X-Factor. I più visti di sempre

In questo trend positivo, si incastrano perfettamente due prodotti che da tempo su Sky ottengono risultati eccezionali: la serie HBO Game of Thrones e il talent show X-Factor entrambi seguitissimi e che hanno contribuito in buona parte ai ricavi positivi dell’azienda e alla fondamentale fidelizzazione del parco abbonati. Per quanto riguarda X-Factor, l’undicesima edizione al momento è nella fase iniziale e sta registrando ottime prestazioni. Va da se che la fase cruciale della gara, quella dei live, porterà un ulteriore crescita.

Anche quest’ anno XFactor resterà un esclusiva di SkyUno, l’ ammiraglia dell’ intrattenimento della pay tv. SkyUno condividerà con TV8 la fase preliminare, ovvero quella delle selezioni, dei provini e dei bootcamp. TV8 quindi, non trasmetterà la diretta del programma, riservata ai soli abbonati.

La multipiattaforma Sky Q arriva anche in Italia

Sky Q fu annunciato un paio d’anni fa circa come la grande rivoluzione di Sky almeno nel Regno Unito e Irlanda ma finalmente entro fine 2017 e inizi 2018 anche in Italia, Germania e Austria si potrà finalmente toccare con mano questa attesissima rivoluzione.

Ma cos’è Sky Q?

E’ un modo tutto nuovo di fruire la tv e avvicinarsi molto se non superare lo stile di Netflix che tanto successo ha avuto in Italia e nel mondo.

Sky Q si compone di un nuovissimo decoder di ultima generazione compreso di un pacchetto super premium ben distinto dall’offerta di contenuti Sky e Now Tv, dai quali sarà quindi in parte distinto.

Sky Q permetterà di guardare i programmi fino a 5 schermi contemporaneamente. ll nuovo potente decoder potrà essere utilizzato come un hot-spot per creare una vera e propria rete domestica alla quale collegare anche altri dispositivi come smartphone e tablet.

Tra le prime partnership e accordi editoriali annunciati c’ è già la conferma dell’ editore Condé Nast Entertainment con i brand GQ, Vanity Fair, Vogue, WIRED, GoPro, Jukin Media, Kin Community, Red Bull Media House e Whistle Sports, ma anche YouTube e Vevo.

Non del tutto esclusa la possibilità di integrare nel futuro anche Netflix all’ offerta ondemand di SkyQ.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here