Sky o Mediaset Premium? Fino a qualche tempo fa questa era una delle domande che più ci assillavano e già in passato qui su UpGo.news abbiamo provato a rispondere a questo quesito sempre molto caldo. Ma nell’arco di un anno, come è già noto a molti, tutto è cambiato ed oggi abbiamo deciso di rivedere completamente la nostra recensione relativa al confronto tra Sky e Mediaset Premium. La domanda quindi è: oggi è meglio Sky o Mediaset Premium? Come sempre, vi ricordiamo che la post serie delle nostre recensioni è aggiornata in maniera costante. Periodicamente rivediamo i contenuti pubblicati, aggiornandoli, nell’intento di fornirvi sempre informazioni corrette, utili e puntuali. E se nei confronti e nelle recensioni dimentichiamo qualcosa, fatecelo sapere subito nei commenti. Andiamo avanti ora con la nostra comparazione Sky vs Premium.

Sky vs Mediaset Premium
Mettiamo a confronto Sky vs Mediaset Premium. Qual è l’offerta migliore? Scelgo Sky o Mediaset Premium?

Nel corso degli anni la tv satellitare ha attraversato momenti di trasformazione davvero notevoli, dalla nascita ufficiale di Sky e prima ancora con la fusione di Stream Tv e Tele +.

Molti canali sono cambiati e purtroppo diversi sono stati chiusi, magari bocciati dalle nuove linee editoriali via via ridefinite in Sky. Massicce riorganizzazioni di contenuti, il lancio di tecnologie innovative per l’Italia come il decoder MySky fino ad approdare all’ultima creazione: Sky Q che oggi rappresenta sicuramente il futuro della piattaforma.

Qui in breve, elencati, gli argomenti principali che andremo a trattare in questo post:

Buona lettura.

Mediaset Premium alternativa a Sky

Logo di Mediaset Premium
Logo di Mediaset Premium

Per diversi anni, Mediaset Premium è stata una vivace antagonista di Sky, muovendosi sul digitale terrestre come pay tv, puntando su costi più bassi e una maggiore semplicità nell’approccio (non dovendo l’utente dotarsi per forza di una parabola ma solo di un decoder e una smart card).

La proposta Mediaset Premium si è sempre contraddistinta per la convenienza dei pacchetti e per un’ottima offerta di sport e calcio con la quale ha dato spesso filo da torcere a Sky.

Il cinema e le serie tv di Mediaset Premium restavano però la parte più debole della piattaforma con titoli quasi esclusivamente di produzione Warner e poi Universal.

Dal lato opposto nel corso degli anni la piattaforma Sky è maturata. Non sempre si sono fatte scelte editoriali felici, a nostro avviso. E i contenuti della tv a pagamento spesso si son dovuti omologare alla tv in chiaro.

Non solo, Sky è diventato un grande produttore di contenuti lanciando serie tv innovative e di grande successo, esportate in tutto il mondo come Gomorra, The Young Pope e molte altre grandi produzioni internazionali.

Sky è forte quindi della nuova spinta data dai contenuti autoprodotti (Sky Originals) prevalentemente trasmessi da Sky Atlantic e dalle chicche sicuramente più di nicchia di canali di qualità indiscutibile tipo Sky Arte.

L’omologazione di alcuni contenuti alla tv tradizionale in chiaro ha suscitato invece delle perplessità da parte di numerosi utenti di Sky. Intrattenimento e show di qualità a volte discutibile, forse starebbero meglio sul free to air che su un canale pay (Sky Uno). La domanda più frequente è se valga la pena pagare per quei programmi che somigliano un po’ troppo a quelli che trovano casa su Canale 5 e Rai 1.

Continua a leggere: le migliori offerte Sky tv

Ma torniamo ora sull’argomento principale di questa puntata delle “Opinioni di UpGo.news“: ha davvero ancora senso mettere a confronto Sky e Mediaset Premium?

Abbonarsi a Sky o a Mediaset Premium? Una domanda che ormai ha perso di significato

Quindi allo stato attuale, il quesito che possiamo porci non è più cosa scegliere tra Sky e Mediaset Premium dal momento in cui le due piattaforme sono di fatto diventate un’unica cosa.

Con lo storico accordo i canali free e tutti quelli a pagamento di Mediaset Premium sono finiti sulla piattaforma di Sky, distribuiti nei pacchetti Sky Tv, Sky Famiglia e Sky Cinema (con anche il canale cinema free Iris di Mediaset).

Di contro grazie a questo accordo davvero strategico, Sky ha avuto modo di portare una parte della propria offerta anche sul digitale terrestre abbinandosi ai canali Mediaset Premium. Una opzione quest’ultima sicuramente più semplice e immediata.

Qual è oggi l’offerta di Sky sul digitale terrestre? Potete trovare tutti i dettagli dell’offerta, in termini di prezzi e contenuti, a questa pagina del nostro blog.

Mediaset Premium non è più una pay tv?

Mediaset Premium
Fine di Mediaset Premium?

La decisone di far approdare i canali di Mediaset Premium su Sky arriva dopo anni di sofferenze e sanguinarie battaglia sul fronte dei diritti tv (sopratutto quelli calcio).

In pratica, per tantissimo tempo, Mediaset ha tentato di arginare la crescita di Sky facendole concorrenza diretta e appunto, presentandosi sul mercato come seconda pay tv alternativa.

Un progetto che però alla fine è costato tantissimo a Mediaset.

Si pensa che il modello di sviluppo in forma anti-Sky sia stato fortemente voluto da Pier Silvio Berlusconi (figlio del fondatore del gruppo, l’ex Cavaliere Silvio Berlusconi). Ed è stato infatti proprio Pier Silvio ad essere messo sulla graticola dagli investitori, ormai scontenti della piega presa dalla società.

In Italia c’ è posto per una sola pay tv

Così Mediaset Premium ha un po’ tirato su bandiera bianca, rinunciando ad esempio a competere su Sky sul fronte calcistico (ormai Premium Sport e Premium Calcio sono state chiuse).

Mediaset resta ovviamente indipendente da Sky ed una società del tutto autonoma. Nel mercato della pay tv Mediaset pare però aver accettato un ruolo subalterno. In pratica, oggi, Mediaset rivende i propri canali a Sky. E ovviamente Sky paga per questo un affitto.

Quindi Mediaset è tornata a fare l’editore di canali, accettando che in Italia vi sia un’unica e sola piattaforma pay tv: Sky.

Quindi oggi non è più possibile scegliere tra il calcio dei canali Mediaset Premium e quello trasmesso dalle reti Sky. Così come non esiste più un’offerta cinema di Mediaset Premium del tutto autonoma. I canali Mediaset Premium sono semplicemente disponibili nei diversi pack commercializzati da Sky. Tuttavia, se volete avere le idee più chiare sul mondo Mediaset Premium per come è strutturato oggi, potete fare un salto sulla nostra recensione Mediaset Premium dove vi descriviamo, uno per uno, i canali che oggi compongono l’offerta editoriale.

Il futuro di Sky è Sky Q

Sky Tv

Con l’aggiunta di tutti i canali Mediaset sia in modalità free quindi da Canale 5, Italia Uno e Rete 4 in HD fino a tutti gli altri free come 20, La5, Italia 2, Mediaset Extra, Iris e di quelli pay della piattaforma Mediaset Premium, Sky non ha mai avuto un’offerta cosi ricca di canali e di contenuti.

In tempi più recenti è stata attuata la nuova organizzazione dei canali Sky Cinema. A proposito di canali Sky Cinema, fate un salto su questo articolo se volete saperne di più sui canali a tema film di Sky.

Un’organizzazione comunque, a nostro avviso, molto più ragionata, focalizzata sul tematico e sulle collection tanto care a Sky Cinema (se pensiamo ai vari temporary channel lanciati nel corso degli anni).

Anche dal punto di vista on demand, la library cinema è diventata più immediata e semplice da trovare su Sky Q, la nuova piattaforma su cui la tv a pagamento si giocherà, come detto, tutte le sue potenzialità future.

Essendo una piattaforma più aperta e fortemente orientata allo streaming e all’on-demand, Sky Q potrà ospitare in futuro anche applicazioni e servizi esterni, come già accaduto con DAZN, YouTube e Spotify (prossimamente infatti dovrebbe arrivare anche Netflix)

Una sempre più ricca interattività grazie al comando vocale da telecomando, il 4K e il sistema innovativo dolby surround per una migliore esperienza non solo visiva ma anche audio.

Tutte killer application da sfruttare per bene anche nell’ambito della grande offerta di sport e di calcio, da sempre fiore all’occhiello della tv satellitare.

L’alternativa a Sky non è più Mediaset Premium. Ma ci sono altre piattaforme

Monopolio Sky
Sky, monopolio nella pay tv italiana.

Sky si trova quindi in un mercato dove fondamentalmente Mediaset ha battuto ritirata. Sky si trova in una posizione di quasi monopolio, almeno se ci si attiene ad una definizione “tradizionale” e classica di tv a pagamento.

Perché oggi gli avversari di Sky sono nemici ben più potenti di Mediaset. E sono le piattaforme streaming, le cosiddette over the top. Ovvero quelle realtà che utilizzano la rete per veicolare contenuti. Giganti oggi di portata mondiale. Parliamo, ad esempio di servizi tipo Netflix oppure Prime Video di Amazon.

Per questo motivo, nonostante i passi indietro di Mediaset nel segmento tv a pagamento, il settore probabilmente non rischia il ristagno.

Anzi, Sky ha questi nuovi concorrenti con il fiato sul collo ed è per questo motivo che, come scritto sopra, la trasformazione di Sky da “semplice” tv a vero e proprio ecosistema (come avviene in buona parte con SkyQ) è un passaggio obbligato per un’azienda che ora rischia di essere investita da questa nuova rivoluzione digitale. Dove l’intrattenimento domestico è servito da colossi mondiali, capaci di produrre mole incredibili di contenuto, chiedendo soli pochi euro per la sottoscrizione.

Ce la farà Sky a reggere in questo contesto? Anzi, ce la farà il concetto stesso di pay tv, dopo l’approdo sul mercato di Netflix?

Come sempre, lo ricordiamo, le nostre recensioni sono nostri punti di vista. Tutti nostri. Senza la pretesa di raccontare verità assolute, cerchiamo ogni volta di invitarvi a commentare, utilizzando l’apposito spazio qui in basso. Cosa ne pensate della sfida tra Sky e Mediaset Premium?

E più in generale cosa ne pensate dell’assetto odierno del settore pay tv?

Vi lasciamo ora alla nostra breve “pagella” conclusiva.

Il Giudizio di UpGo.news
Sky
8
Mediaset Premium
4

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here