Home » Piattaforme » Sky » Sky sta davvero per chiudere?

Sky sta davvero per chiudere?

Aurelio De Laurentiis, noto produttore cinematografico e presidente del Napoli, in un intervento ad un meeting organizzato da Il Sole 24 Ore ha rilasciato forti dichiarazioni parlando del business del calcio, toccando tante tematiche fra cui il calo degli abbonati alle piattaforme pay tv e asserendo che Sky a breve chiuderà. Cerchiamo di fare chiarezza e di capire cosa sta succedendo. Vuoi ricevere prima degli altri le news su Sky e sulla tv a pagamento? Iscriviti ai nostri Canali Telegram: il canale Telegram principale di UpGo e quello dedicato al mondo della tv.

Le dichiarazioni di De Laurentiis

Dietro alle affermazioni del presidente del Napoli si cela un pesante attacco alle pay tv sportive in generale che non sono state in grado, secondo lui, di valorizzare il prodotto Serie A. Ha poi continuato evidenziando come uno dei più grandi problemi sia quello della pirateria, citando anche la nuova legge che uscirà a maggio (ne abbiamo parlato qui), dicendo che prima, tra Mediaset Premium e Sky, si contavano 4,2 milioni di abbonati mentre oggi tra Sky, Dazn e TIM appena 1,9 milioni, una perdita in termini di fatturato enorme.

Per quanto riguarda la dichiarazione riguardo il futuro di Sky, de Laurentiis si è ricollegato a quanto sta succedendo in Germania, dove sembra che Comcast (l’emittente statuinitense proprietaria di tutto il gruppo Sky) abbiano messo in vendita Sky Germania e che fra gli interessati ci sia anche ProSiebenSat.1 (il secondo gruppo radiotelevisivo in Europa per numero di persone raggiunte di cui il 20% delle azioni apparterrebbe al Gruppo Mediaset). Il patron del Napoli ha anche svelato che gli era stato proposto l’acquisto di Sky Italia e che lui ha rifiutato.

Sky Germania cosa sta succedendo?

Non è un segreto che negli ultimi anni Sky Deutschland ha dovuto fronteggiare la crescente concorrenza di DAZN che, proprio come ha fatto in Italia con la Seria A, si è aggiudicato i diritti in esclusiva per trasmettere le partite della Bundesliga tedesca e alcuni match della UEFA Champions League in Germania.

Per questo Comcast, analizzando i dati e notando il segno meno per Sky Germania rispetto alle altre attività europee, sarebbe intenzionata a vendere per circa 1 miliardo di euro il ramo tedesco di Sky.

E in Italia?

Sebbene anche in Italia i dati di Sky non siano del tutto esaltanti, anche perché la società sta passando un periodo di forte riorganizzazione interna, la situazione è decisamente differente rispetto a quella tedesca. In Germania la pay tv ha fatto moltissima fatica, mentre qui in Italia Sky ha reagito, difendendosi egregiamente, ed ha attuato un vero e proprio piano di resilienza, soprattutto quando ha dovuto fare a meno dei diritti della Serie A.

Proprio per questo in Italia, come è successo anche nel Regno Unito, Sky ha lanciato le attività di fibra ottica e del prodotto SkyGlass, progetti che in Germania non sono mai partiti.

Quindi per il momento la vendita di Sky Italia rimane solo nell’immaginazione di Aurelio De Laurentiis, non ci sono infatti altre prove che possono confermare queste indiscrezioni.

Categorie Sky

10 commenti su “Sky sta davvero per chiudere?”

    • Non chiuderà e se salta per aria salterà anche la serie A, hanno fatto scelte diverse rispetto alla Germania, in più il risparmiato per i diritti serie A fino al 2024 ha fatto risparmiare un botto di soldi. Ne vedremo delle belle

      Rispondi
  1. Mi sembra che in Italia abbia fatto scelte migliori tra cui un ottimo servizio di informazione molto obiettivo..(a parte Luca Bonini)

    Rispondi
  2. Il problema del “prodotto calcio” da valorizzare è che il calcio italiano è ormai marginale come interesse e qualità. L’Italia che per due volte di seguito non si qualifica ai mondiali trascina giù tutto il movimento, che ai presidenti piaccia o no.
    Sicuramente poi la frammentazione dell’offerta su più operatorie abbonamenti non aiuta

    Rispondi
  3. Mi dispiace perché c’è molto qualità, ma l’offerta televisiva è ferma da anni e lo streaming è più conveniente. Doveva investire subito su Now TV (e cambiare nome perché Now TV non si può sentire). Non hanno nemmeno abbassato i costi mensili di Sky con l’offerta in fibra.

    Rispondi
  4. Sky Italia verrà chiusa o sbolognata con forti ridimensionamenti nel 2024, le perdite sono colossali (2,4 miliardi dal 2022 ad oggi) e il livello generale è crollato con addirittura il ramo News che cerca (a fine 2023!!) di fare ascolti col terrorismo sul covid… (NB: fine emergenza dichiarata dall’OMS a Aprile 2022… 18 mesi fa!!)

    Rispondi

Lascia un commento