La tv satellitare cresce, soprattutto grazie alla nuova offerta free to air. E secondo Renato Farina, AD di Eutelsat, sarà la piattaforma privilegiata per l’ Ultra HD. Oltre che per la diffusione, ancora in corso d’ opera, dell’ alta definizione (diciamo così) normale.

Oggi in Italia, è finalmente in atto la competizione tra diverse piattaforme tecnologiche, in nome di quella neutralità tecnologia tanto attesa anche nel mercato nostrano. Da una parte il digitale terrestre, tecnologia fortemente incoraggiata in questi anni, anche da aiuti statali. Dall’ altra il satellite e la nascente tv in streaming, come quella forte di Netflix, piattaforma alla quale noi di UpGo.news dedichiamo un’ intera rubrica.

In questo mercato sempre più complicato, Eutelsat punta tutto sull’ HD e sull’ Ultra HD, tecnologie nelle quali il satellite appare ancora privilegiato, grazie alla larghezza, praticamente infinita, di banda disponibile e alla sua potenziale diffusione sull’ intero territorio nazionale.

Protagonista italiano da sempre, su Eutelsat, è Sky, che affida al satellite la diffusione dell’ intera sua offerta a pagamento, sia in standard definition che in alta definizione. Sky però ha smesso di crescere, da qualche anno. Come abbiamo visto in questo post, è tutto il mercato pay tv, non solo in Italia a soffrire. La boccata di ossigeno al satellitare italiano la regala però TivùSat, piattaforma gratuita partita un po’ in sordina e composta, dal punto di vista societario, dai principali broadcaster italiani e nata per essere complementare al digitale terrestre.

Anche TivùSat, seppure in maniera più modesta rispetto a Sky, sta piano piano foraggiando una propria offerta in alta definizione, muovendosi in maniera decisamente più snella rispetto al sofferente digitale terrestre, dove i multiplex sempre più affollati, impediscono una estesa diffusione dell’ HD.

Il satellite è oggi presente in Italia in maniera molto radicata. Un italiano su tre ha accesso a questa tecnologia. Vediamo insieme l’ interessante intervista – analisi di Renato Farina, amministratore delegato di Eutelsat.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here