UpGo.news » Blog Pay Tv » Rakuten Tv, come funziona?

Rakuten Tv, come funziona?

Rakuten Tv come funziona

Era il “lontano” 2017 quando il logo di Rakuten Tv arrivò in Italia per la prima volta, inclusa come app di default in alcune smart tv questa piattaforma ha piano piano trovato un suo spazio nel ormai sovraffollato mondo dei servizi di streaming di film e serie tv. Nel mercato dominato da Netflix, Amazon Prime e Disney Plus, sono molte le alternative che possono essere prese in considerazione, e noi di UpGo siamo ben lieti, di tanto in tanto, raccontarvi qualche realtà meno “mainstream”.

Cos’è Rakuten TV e come funziona

Rakuten Tv

Molto banalmente stiamo parlando, né più né meno, di una piattaforma che permette di vedere contenuti video in streaming mediante una connessione internet. Il primo aspetto da prendere in considerazione è che a differenza di piattaforme più note non prevede la sottoscrizione di un abbonamento. Ricordate qualche anno fa i negozi di noleggio VHS e DVD? (Se come chi scrive eravate appassionati divoratori di film vi scenderà sicuramente una lacrima). Beh potete considerare Rakuten TV un “Blockbuster 2.0”, uno spazio dove poter vedere i contenuti che vi interessano solamente attraverso l’acquisto o il noleggio a breve termine.

L’azienda, di origine giapponese, inizialmente si occupava di altro e solo nel 2010 entrò nel settore dell’audiovisivo acquistando una piattaforma spagnola, arrivando oggi ad essere presente in 12 paesi europei.

Tornando alle logiche di funzionamento di Rakuten TV, come accennato non c’è bisogno di un abbonamento mensile, tradotto: nessun costo fisso. Ci sono due modalità per usufruire dei suoi contenuti ossia il noleggio e l’acquisto vero e proprio. I video acquistati entreranno a far parte di una vostra bacheca virtuale e potranno essere visti tutte le volte che lo si desidera, mentre quelli noleggiati hanno una durata di 48 ore. Questo significa che se avete noleggiato un film, lo avete visto e vi è piaciuto, potete rivederlo diciamo per le restanti 46 ore (sempre se non si tratta della versione estesa del “Ritorno del Re”).

Interessante è la presenza di una sezione “gratis” con film internazionali, italiani, documentari e contenuti per bambini ovviamente non di recente uscita. Presente anche una sezione dedicata ai documentari sportivi chiamata Rakuten Stories. Per gli amanti del cinema asiatico c’è una categoria a parte riservata ai drama orientali.

Dal 2019 la piattaforma nipponica ha introdotto un’intelligente novità, ossia una sezione totalmente gratuita con contenuti sia classici che più recenti, ovviamente questi ultimi avranno degli spot pubblicitari.

L’iscrizione alla piattaforma è gratuita, basta registrarsi con una mail attiva e scegliere una password. Ovviamente non aspettatevi l’interfaccia di Netflix, le librerie che scorrono in base alle vostre preferenze, ma il sistema si difende bene, la navigazione è fluida e il sito è ben organizzato (in alcuni casi meglio di altre piattaforme più conosciute).

Novità su Rakuten

Decisa ad imporsi su una fascia di utenti molto attivi nel campo della fruizione dei contenuti in streamingh, Rakuten ha lanciato nel febbraio 2020 un canale completamente dedicato ai bambini, ossia Rakuten TV Kids, nato dalla collaborazione fra alcuni studi di animazione inglesi. Ci sono infatti i cortometraggi di Shaun vita da pecora e una serie animata molto famosa (prevalentemente nel resto d’Europa) Molag e Glumpers.

Da qualche tempo è anche attivo il canale “Starzplay”, servizio internazionale di streaming di proprietà del network americano Starz, che produce serie TV originale e possiede una vasta libreria di film. Ci sono sette giorni di prova gratuita poi il costo del servizio è di 4,99 Euro al mese.

L’offerta di Rakuten TV è comunque abbastanza diversificata, per utenti di diverse fasce di età, gusti e preferenza. Interessante è la sezione Home Premiére, nata durante la pandemia, che raccoglie i film che avrebbero dovuto debuttare al cinema. Anche nella sezione Serie TV, la piattaforma si difende bene, con parecchi titoli il che lo rendono un competitor da tenere a bada per realtà come Netflix e Amazon Prime.

Come funziona Rakuten

Si può accedere a Rakuten TV da computer, smartphone e tablet (mediante apposita app), e ovviamente esistono le applicazioni per Smart TV (a volte già preinstallate), per XBox One e per Chromecast. Da segnalare che per chi accede da computer la piattaforma è raggiungibile con tutti i browser più diffusi ma ad esempio chi utilizza Opera può solamente sfogliare il catalogo e vedere i trailer ma non è possibile riprodurre l’intero contenuto.

Per il corretto streaming dei contenuti in qualità SD (Standard Definition) occorrono almeno 3Mbps in download, per l’HD si passa ad almeno 5 mentre chi desidera la riproduzione in 4k HDR deve dotarsi di una connessione con almeno 25Mbps. Segnaliamo anche che si possono scaricare i contenuti, solamente sui dispositivi Android e IOS, per poi vederli senza interruzioni in un secondo momento.

La procedura per il noleggio e l’acquisto è molto semplice e diretta, si sceglie il contenuto che si vuole dalla libreria (generalmente suddivisa per genere), si clicca sull’immagine di copertina, si selezione l’opzione guarda adesso e poi si sceglie se acquistare o noleggiare il film. I metodi di pagamento sono quelli classici degli acquisti online, da paypal alle carte visa e mastercard (quindi anche prepagate che rientrano in questi circuiti). Un punto a favore per Rakuten e che trattandosi comunque di un servizio creato appositamente per noleggiare o acquistare film, solitamente i film e le serie più famose sono presenti molto prima rispetto alle altre piattaforme in streaming con abbonamento.

Conclusioni

La fruizione dei contenuti audiovisivi è cambiata negli ultimi anni, il periodo di restrizioni dovute al Covid19 ha dato una spinta notevole a realtà come Rakuten TV, le abitudini sono cambiate, che dir si voglia siamo ancora in un periodo di incertezze, si esce meno, c’è chi non vuole andare al cinema e indossare una mascherina per quasi due ore e via dicendo. Per questo assisteremo a offerte (in termini di contenuti) sempre più allettanti. Pensate alla piattaforma Disney+ che, con la sua sezione VIP, fa pagare appunto un noleggio per guardare un film in contemporanea all’uscita nelle sale. Di sicuro c’è che l’intrattenimento domestico è oramai un elemento essenziale, una grossa fetta di mercato che non può non essere presa in considerazione. Per chi non vuole essere legato ad abbonamenti mensili, Rakuten TV può essere un ‘ottima alternativa.

Che ne pensate di questa piattaforma di streaming? Avete mai provato ad acquistare o noleggiare qualche film? Come vi siete trovati? Fatecelo sapere nei commenti.

Lascia un commento