Tv » Blog Pay Tv » Netflix, condivisione account e rischi. Cosa succede se lo condivido?

Netflix, condivisione account e rischi. Cosa succede se lo condivido?

Account Netflix condiviso rischi e regole

Cosa si rischia condividendo il proprio account Netflix? La piattaforma Netflix autorizza i propri abbonati a condividere uno stesso account con più iscritti? Rispondiamo qui ad una delle domande da sempre più gettonate quando si parla di tv in streaming. E leggete bene questo post, perché su questa questione ci sono importanti novità. Come sempre, qui su UpGo, cercheremo di spiegarvi cosa cambia realmente, senza paroloni e andando subito al sodo.

Prima però vi ricordiamo che qui trovate il nostro canale Telegram

Condividere un account Netflix non è consentito. O meglio, si può condividere un account solo con il proprio nucleo famigliare. Quindi solo con le persone appartenenti alla nostra famiglia che abitano realmente con noi. Senza trucchi. Ecco in breve di cosa parleremo in questo brevissimo post:

Condividere un account Netflix è legale?

Sicuramente non è lecito, almeno dal punto di vista dei termini e condizioni della piattaforma. Perché quando decidiamo di sottoscrivere Netflix accettiamo anche dei t&c che prevedono proprio la gelosa conservazione del nostro account. E per account intendiamo e-mail e password utili per l’accesso all’app e al sito web.

Questi dati in realtà, non ci sembrano tanto importanti e veramente privati. E quindi spesso, anche nell’intento di dividere la spesa e quindi spendere di meno, distribuiamo username e password ad amici e parenti. Tanto le condivisioni simultanee consentite da Netflix ne permettono di fatto l’utilizzo quasi illimitato tra molti utenti.

Ma in realtà, non si può fare e proprio in queste ore sta arrivando notizia di nuovi controlli da parte della piattaforma. Vediamo come fa Netflix a sapere se stiamo condividendo “troppo” il nostro account e se lo stiamo facendo in maniera spregiudicata.

Netflix perde tantissimi soldi dalla condivisione degli account

Titoli del momento Netflix

Importante è essere consapevoli che oggi, le piattaforme, non solo Netflix, perdono tantissimi soldi proprio a causa della condivisione irregolare degli account. Netflix ha molti più abbonati di quelli realmente paganti proprio perché è diffusissima la pratica dello sharing dell’account. Per questo oggi tutti gli OTT (gli over the top, ovvero le tv via internet) vogliono difendersi. Abbiamo raccontato della dura posizione di Disney Plus contro la condivisione dell’account in questo articolo.

Come fa Netflix a controllare se un account è condiviso?

Ovvio che Netflix abbia su di noi e sulla nostra connessione un sacco di dati che, incrociati, possono effettivamente rivelare quali account sono oggetto di condivisione selvaggia. Tramite l’IP per Netflix è molto facile individuare grossomodo la nostra posizione geografica. Inoltre alcuni dati del browser, tanto più se loggati a Google e Facebook, vengono immagazzinati anche da Netflix. Le piattaforme, tra loro, comunicano.

Quindi è molto facile per Netflix far accendere una spia rossa sugli account potenzialmente fraudolenti. Ma cosa può fare Netflix in caso di condivisione dell’account non regolare? Come avviene il controllo e cosa rischia chi sta abusando di questa funzionalità?

Rischi nella condivisione dell’account Netflix

Condividendo l’account con amici e parenti si rischia di vederselo disattivato in maniera definitiva.

Questo è un rischio molto concreto. Tanto più che oggi Netflix sta applicando su alcuni account un controllo ulteriore, decisamente più invasivo. Ovvero la doppia verifica con conferma tramite SMS o email. In pratica l’utente Netflix, una volta effettuato l’accesso alla piattaforma, si troverà davanti ad una schermata con l’invito a confermare un codice numerico inviato dalla stessa Netflix sul numero di cellulare del proprietario dell’account.

Ovviamente ogni account è collegabile ad un solo numero di telefono. Quindi l’utente a scrocco, in caso di verifica, non sarà in grado di verificare il numero contenuto nel messaggino sullo smartphone. Ed ecco che, a quel punto, da parte di Netflix potrebbe scattare la cancellazione dell’account.

La piattaforme stanno crescendo in fretta, di fatto sostituendo la televisione tradizionale e i modelli pay tv classici. Ora però hanno bisogno di monetizzare i propri contenuti. L’abbonamento Netflix costa davvero poco in proporzione alla grandissima mole di contenuto esclusivo offerto. Il nostro consiglio, sincero, è di avere un proprio abbonamento e di condividerlo al massimo con i membri del proprio nucleo familiare. Quindi, solo ed esclusivamente con le persone che vivono con noi.

Tutto chiaro? Se avete esperienze con account Netflix bloccati e con condivisioni pizzicate dal sistema, raccontatecele qui sotto nello spazio commenti. Commentare su UpGo, ve lo ricordiamo, non richiede alcuna registrazione.

Sempre su Netflix puoi leggere qui su UpGo:

Lascia un commento